Centro Pagina - cronaca e attualità

Jesi

Scherma: Ingargiola Campione Italiano, Marini terzo, torna Elisa

Agli Assoluti di Milano, l'osimano delle Fiamme Oro cresciuto nel Club Scherma Jesi si aggiudica il titolo tricolore nel fioretto maschile mentre l'altro giovane alfiere di via Solazzi chiude col bronzo. Sabato 9 e domenica 10, prima gara dopo Rio 2016 e la maternità dello scorso anno per la Di Francisca

Una immagine di Francesco Ingargiola con la sua maestra al Club Scherma Jesi, Maria Elena Proietti
Una immagine di Francesco Ingargiola con la sua maestra al Club Scherma Jesi, Maria Elena Proietti

JESI – In attesa, sabato 9 e domenica 10 giugno prossimi, del ritorno in pedana di Elisa Di Francisca dopo quasi due anni e dopo la nascita del figlio Ettore nel luglio 2017, ai Campionati Italiani Assoluti di scherma di Milano il primo urlo vincente è quello di Francesco Ingargiola, atleta osimano delle Fiamme Oro cresciuto nel Club Scherma Jesi. È Ingargiola il nuovo Campione Italiano di fioretto maschile. Già campione del Mondo under20 nel 2016, Ingargiola ha superato nell’assalto finale Damiano Rosatelli del centro sportivo dei Carabinieri, col punteggio di 15-12.

In semifinale Francesco Ingargiola si era imposto per 15-12 sul portacolori dell’Aeronautica Militare Lorenzo Nista, mentre Damiano Rosatelli aveva vinto l’assalto contro il campione italiano Giovani, Tommaso Marini del Club Scherma Jesi, con il punteggio di 15-12. Marini chiude quindi al terzo posto.

Elisa Di Francisca

Sabato nell’individuale e domenica nella gara a squadre tornerà invece in pista Elisa Di Francisca: prima volta di sempre dal 10 agosto 2016, giorno dell’argento ai Giochi di Rio. «Sono emozionata come lo ero da bambina- dice Elisa- sarà dura soprattutto a livello fisico mentre su quello tecnico, in ogni caso, ho fiducia perché la scherma non si dimentica. Ho ripreso perché avevo voglia di tornare a combattere per qualcosa, per l’adrenalina della competizione che mi mancava. E poi anche per Ettore, per fargli vedere la mamma in pedana, dargli un esempio. Voglio provare ad arrivare alle Olimpiadi di Tokyo del 2020, dal prossimo anno partirà il percorso delle qualificazioni».