Jesi scende sotto i 40 mila abitanti

A fine dicembre 2018, i residenti erano 39.969. Il saldo migratorio è quasi in pareggio. Le dichiarazioni di Andrea Binci del Pd

Una vista di Jesi dalle ex Carceri
Una vista di Jesi dalle ex Carceri

JESI – 39.969 abitanti. A fine 2018, Jesi è scesa sotto la soglia dei 40 mila residenti. A certificarlo è il Comune, che ovviamente non esclude un aumento di abitanti nel primo semestre dell’anno in corso. Sono ad ogni modo lontani i tempi dei 42 mila. Sostanzialmente in pareggio il saldo migratorio: se ne vanno tanti quanti ne arrivano, più o meno. A influire sono sempre i costi delle abitazioni e ovviamente la crisi delle aziende, che ha costretto molti a spostarsi per lavoro.

«Oltre alle difficoltà economiche della nostra città arrivano quelle demografiche, con un calo della popolazione residente nel 2018 arrivata sotto i 40.000 abitanti – evidenzia Andrea Binci del Pd -. Ormai sono diversi anni che il tasso di mortalità della popolazione è in aumento, quasi il doppio di quello delle nascite. Questo trend purtroppo non viene compensato dal movimento migratorio, per il quale colpisce come ogni anno 1000 persone emigrano dalla nostra città. Penso che questi presentati nel Dup che andrà in votazione al prossimo consiglio comunale siano rilevanti e per i quali sarebbe opportuno fare un approfondimento per capire meglio dove sta andando questa città».

L’argomento sarà infatti affrontato in aula consiliare il prossimo 25 luglio, quando verrà messo in votazione anche il nuovo statuto comunale (con annesse polemiche).