Centro Pagina - cronaca e attualità

Jesi

Jesi, San Giuseppe e fondi Pnrr: bando per la progettazione al via

Previsto un percorso ciclopedonale che da sotto le mura dovrà arrivare al parco del Granita, dove verrà allestita un’area giochi. Qui anche un ponte pedonale per collegarsi al quartiere ex Smia

Jesi, l'area dell'abbattimento dei ruderi di via Tessitori, parco Granita

JESI – Via alla procedura d’appalto per affidare la progettazione della riqualificazione degli spazi pubblici del quartiere San Giuseppe, fra le mura del centro storico e il parco del Granita. Obiettivo fra i destinatari dei fondi Pnrr del PinQua (Programma Nazionale della Qualità dell’abitare del Ministero per le Infrastrutture e la Mobilità Sostenibile), che ha concesso 15 milioni di euro complessivi alle proposte presentate congiuntamente dai Comuni di Jesi, Maiolati, Castelbellino e Monte Roberto. Su Jesi il progetto prevede che la fetta maggiore venga destinata al recupero dell’ex Cascamificio. Ma c’è pure altro. Oltre alla riqualificazione, sempre ai fini residenziali e socio-culturali, del complesso San Martino per altri 3,5 milioni, anche un progetto concentrato sul quartiere San Giuseppe.

Prevista la realizzazione di un percorso ciclopedonale che da sotto le mura dovrà arrivare al parco del Granita, dove verrà allestita un’area giochi. Qui sarà anche realizzato un ponte pedonale per attraversare il Granita stesso e collegare San Giuseppe con il quartiere ex Smia.

L’area destinata al parco del Granita, per altro, è previsto che venga ulteriormente ampliata e che ricomprenda, con un ulteriore intervento di riqualificazione, anche la zona dove insistevano i due manufatti abbandonati che, parte di una vecchia unità immobiliare di campagna, sono stati abbattuti recentemente dal Comune.