Centro Pagina - cronaca e attualità

Jesi

Jesi, alla scoperta del quartiere ebraico con la ricercatrice Zanotti e il Comitato Centro Storico

In occasione della Giornata europea della Cultura ebraica, domenica 6 settembre, un incontro fra la sala convegni della Fondazione Carisj e i luoghi della presenza israelita in città

Piazzetta Fiorenzuola

JESI – Un viaggio per immagini nella Jesi ebraica e in una storia, per i più, tutta da scoprire. È quello che la studiosa Maria Cristina Zanotti, in collaborazione con il Comitato Abitanti Centro Storico, proporrà domenica prossima 6 settembre, in occasione della Giornata europea della Cultura ebraica.

L’evento si svolgerà nella sala convegni al primo piano di Palazzo Bisaccioni, sede della Fondazione Cassa di Risparmio di Jesi a piazza Colocci. Due gli appuntamenti, alle 16,30 e alle 18, entrambi – date le disposizioni anticontagio da Covid – su prenotazione e per un massimo di 37 partecipanti (per le prenotazioni Maria Cristina Zanotti 3392423239; Francesca Anibaldi  3341029134).

Il programma prevede la proiezione di video inerenti il tema della Giornata, “Itinerari ebraici”, e  a seguire l’approfondimento dei contenuti e la visita al quartiere ebraico di Jesi, la cui storia è da tempo oggetto di studi della dottoressa Zanotti, come riportato nella pubblicazione “Quaderni Storici Esini”, edizione del 2018.

Il portale della ex sinagoga

È su queste pagine che si riscoprono, fra le altre cose, presenza e storia della comunità ebraica a Jesi nel quartierino del cuore del centro storico incentrato intorno a vicolo e piazzetta Fiorenzuola, con tanto di rinvenimento delle tracce della presenza di una sinagoga di cui è ancora visibile quello che era il portale d’ingresso, di stile sefardita e adornato di motivi floreali. Per quello che concerne la presenza ebraica a Jesi, la testimonianza più antica risale al 1295 e almeno fino alla metà del Seicento quelli ne sono stati i luoghi.