Centro Pagina - cronaca e attualità

Jesi

Una Jesi più pulita, la proposta di Luciano Montesi per lo «spazzino di quartiere»

Dalla maggioranza, il consigliere comunale di Jesi Respira chiede all'amministrazione comunale di valutare l'istituzione della figura di un «operatore ecologico di prossimità»

Luciano Montesi

JESI – Uno «spazzino di quartiere», per una pulizia e cura migliore della città come già in altri centri. Chiede con una mozione all’amministrazione comunale di valutare l’istituzione di tale figura, dalla maggioranza, il consigliere della lista Jesi Respira, Luciano Montesi.

L’idea di un «operatore ecologico di prossimità», la spiega Montesi: «Molte cittadine ma anche molte aree metropolitane ne hanno istituito recentemente la figura, con lo scopo di migliorare il decoro e la qualità della vita. C’è margine di miglioramento del servizio di nettezza urbana, in particolare riguardo la manutenzione e la pulizia delle aree verdi e delle zone centrali. Si evidenzia la necessità di una pulizia e di una cura migliori. Avvalendosi dell’esperienza sul tema della Jesi Servizi, se ne valuti l’istituzione».

In tema di pulizia, è stato di recente l’assessore all’ambiente Alessandro Tesei, a sua volta espresso da Jesi Respira, a chiedere la collaborazione anche di cittadini contro fenomeni come l’abbandono dei rifiuti: «Può comportare forse qualche cattiva risposta ma se in molti cominciamo a chiedere che i comportamenti siano quelli più giusti, presto chi non si adegua si stancherà. Non chiediamo certo ai cittadini la delazione ma collaborazione: se la Polizia Locale e il Comune non possono arrivare a tutto, almeno per le minime cose, dateci una mano».