Centro Pagina - cronaca e attualità

Jesi

Jesi, “problemi” di clima in Comune

L'amministrazione sta per avviare la procedura ai fini dell'affidamento dei servizi energetici per gli edifici pubblici, compresi riscaldamento e raffreddamento. Le priorità

Comune di Jesi

JESI – Gara d’appalto imminente per l’affidamento dei servizi energetici riguardanti gli edifici pubblici, l’amministrazione Bacci fissa le priorità. Da una ricognizione effettuata sul complesso immobili-impianti, tenendo in considerazione sia la programmazione degli interventi di miglioramento sismico sulle scuole che quelli già eseguiti nel corso del precedente appalto, la giunta ritiene che «le azioni migliorative siano da dedicare alla riqualificazione degli involucri (infissi, isolamento termico, etc.) con riguardo alla riduzione dei fabbisogni di energia primaria, alla separazione dei circuiti di riscaldamento relativi a zone con esigenze di gestione del riscaldamento autonomo, a riqualificazioni con utilizzo di fonti rinnovabili».

Indicati pertanto gli interventi prioritari, che il futuro appaltatore dovrà inserire nel proprio piano di riqualificazione:
Scuola dell’infanzia Kipling: riqualificazione involucro e sostituzione infissi ed opere edili connesse (ripristino copriferro);
Scuola Perchi: sostituzione di infissi e di corpi scaldanti;
Palestra Federico II: rifacimento/ottimizzazione distribuzione calore e sostituzione aerotermi;
Palestra via Asiago: ottimizzazione impianto distribuzione calore e sostituzione aerotermi;
Sede Comunale:
• impianto di climatizzazione estate/inverno della sala consiliare, sala giunta ed uffici annessi, e degli uffici della Segreteria Generale;
• Climatizzazione estate/inverno locali Polizia Locale;
• Ottimizzazione e separazione dei circuiti per consentire la gestione per zone;
• Revisione/ottimizzazione della linea di riscaldamento a servizio zona CED e ragioneria;
• Ottimizzazione impianto di riscaldamento piano 4° Servizio Mobilità anche con soluzione autonoma;
• Interventi di ottimizzazione e riduzione dei consumi elettrici (illuminazione, sistemi di bulilding automation, riqualificazione/ottimizzazione impianti di climatizzazione/condizionamento);
• Interventi di messa a norma dell’impianto elettrico;
Complesso San Floriano: separazione circuiti al fine di ottimizzare la gestione del riscaldamento del teatro e delle altre utenze, riqualificazione sistema di generazione calore.

Il Comune punta a raggiungere una gestione integrata dei servizi in grado di conseguire il massimo beneficio in termini di qualità ed efficienza, la manutenzione tempestiva, adeguata e razionale in grado di mantenere livelli di efficienza del patrimonio, l’ottimizzazione dell’utilizzo degli impianti per prolungarne il ciclo di vita utile con l’effettuazione di interventi manutentivi programmati ed in coerenza con le caratteristiche degli stessi, il conseguimento di un risparmio di gestione sia con il contenimento dei consumi energetici che con la riduzione dei guasti e del tempo di totale o parziale inutilizzabilità degli immobili, la riduzione delle cause di interruzione del normale svolgimento degli interventi manutentivi, attraverso una programmazione attenta alle specializzazioni della manodopera disponibile, la garanzia del rispetto dei requisiti di sicurezza connessi alla conduzione e uso delle soluzioni tecnologiche ed impiantistiche presenti negli immobili.