Centro Pagina - cronaca e attualità

Jesi

Jesi, si sposta al presidio Caterpillar la Giornata della Pace dell’Epifania

Dedicata quest'anno alla vertenza che vede a rischio 270 posti di lavoro. Le precauzioni anti-contagio hanno consigliato di evitare lo svolgimento al Pergolesi. La Consulta: «Teniamoci stretti alla loro causa, perché è anche la nostra»

La mobilitazione alla Caterpillar di Jesi

JESI – Si terrà al presidio di protesta ai cancelli dello stabilimento Caterpillar di via Roncaglia la Giornata della Pace 2022 di giovedì prossimo 6 gennaio. Ad ufficializzarlo è la stessa Consulta per la Pace di Jesi. Da anni, in città, la giornata dell’Epifania è dedicata al tema della Pace, trattato in passato ospitando figure e storie come Gino Strada, padre Alex Zanotelli, i familiari di Giulio Regeni. Quest’anno la Consulta ha deciso di concentrare la manifestazione sulla questione della vertenza Caterpillar, che vede a rischio della perdita del posto di lavoro circa 270 persone.

«La Consulta per la Pace di Jesi porta alla conoscenza della popolazione che le manifestazioni della Giornata Mondiale della Pace si svolgeranno il 6 gennaio presso il presidio di protesta delle lavoratrici e dei lavoratori della Caterpillar dalle 16:30. La Consulta chiede una mobilitazione generale, grande, calorosa, all’immagine della generosità sempre dimostrata dalla nostra comunità marchigiana».

Secondo la Consulta: «Il gesto è ricco di significati, quando tutta la città si muove verso il presidio per portare forza e sostegno alla lotta legittima di chi perde ingiustamente la garanzia di andare avanti. Teniamoci stretti alla loro causa, perché è anche la nostra, e costruire la Pace parte dalla garanzia di avere il diritto e la soddisfazione di costruire i sogni della vita di tutti i giorni».

«L’Italia è una Repubblica fondata sul lavoro?» si chiede l’organizzazione. «Ne parliamo con le lavoratrici e i lavoratori coinvolti nello scandalo Caterpillar. Intervengono i rappresentanti dei sindacati territoriali e della Rsu interna Caterpillar. Gli interventi saranno intervallati dalla lettura di alcuni estratti del libro “La Simeide” da parte di Tullio Bugari e Arci Voce».

Per motivi di precauzioni anti-contagio si è preferito evitare lo svolgimento al Teatro Pergolesi, puntando sull’alternativa all’aperto.

L’Epifania cittadina dedicata alla Pace per il secondo anno dovrà fare i conti con le restrizioni anti-Covid, rinunciando ad esempio alla tradizionale festa del lancio dei palloncini con disegni e messaggi di Pace dei bimbi delle scuole primarie.

«Il lavoro non è solo un diritto, o un dovere – spiega la Consulta per la Pace – il lavoro è il pilastro della Repubblica Italiana, è un Valore, è “Sacro”. Minare questo valore, vale a dire minare la stabilità, la serenità, la continuità della vita sociale della gente, minare la Pace Sociale. Per questa ragione, la Consulta per la Pace di Jesi darà spazio, nelle commemorazioni della Giornata Mondiale della Pace del 6 gennaio 2022, agli operai e operatori della Caterpillar e ai loro rappresentanti, in modo da spiegare alla cittadinanza di Jesi e dintorni, che la loro battaglia non è solo loro, ma di tutti, perché, come per il caso delle guerre armate, anche nella guerra del lavoro, nessuno è al riparo».

Il punto vaccinale mobile allestito ai cancelli Caterpillar

Intanto ieri, 3 gennaio, ha riscosso successo l’iniziativa del punto vaccinale mobile allestito ai cancelli Caterpillar in collaborazione fra Croce Rossa e Rsu. Circa 160 le dosi somministrate a dipendenti Caterpillar e familiari ma anche a qualche esterno.