Centro Pagina - cronaca e attualità

Jesi

Jesi, piazze da riprogettare: tempi più lunghi per il bando di gara

Modificati i requisiti di capacità tecnica inizialmente richiesti, che finivano per escludere chi aveva lavorato su interventi più complessi di quelli previsti in questo caso: prorogata al 17 maggio la scadenza per la presentazione delle offerte

I lavori in Piazza della Repubblica per la ricostruzione della fontana

JESI – Prorogata al 17 maggio la data di scadenza per la presentazione delle offerte per aggiudicarsi la progettazione delle nuove Piazza Federico II e Piazza della Repubblica, alla luce dello spostamento dall’una all’altra della fontana dei leoni. Il termine originario era quello di ieri, 6 maggio. Ma si sono resi necessari una rettifica del disciplinare di gara e, di conseguenza, uno slittamento della data.

I requisiti di capacità tecnica inizialmente richiesti finivano infatti per escludere dalla partecipazione alla gara quanti potessero far valere servizi di ingegneria e architettura eseguiti in categorie di opere con un grado di complessità maggiore di quello previsto per la riprogettazione delle due piazze. «Restrizione ingiustificatamente restrittiva della concorrenza» è stato rilevato e dunque ecco il cambiamento.

I lavori in Piazza della Repubblica per la ricostruzione della fontana

Alla doppia progettazione l’amministrazione ha destinato 245 mila euro. Ha spiegato l’assessore ai lavori pubblici Roberto Renzi: «In Piazza Federico II le opere edilizie avranno rilievo minore: oltre alla sistemazione della parte in cui si trovava la fontana, il resto riguarderà installazioni relative alla multimedialità. Per Piazza della Repubblica si prevedono invece maggiori interventi edili: nuova pavimentazione e impianti interrati».

Per Piazza della Repubblica, dove procedono i lavori per ricostruire la fontana sezionata in piazza Federico II, non si seguirà più il progetto Sardellini- Marasca che ha ridisegnato Piazza Pergolesi e sta ridisegnando Corso Matteotti ma che non prevedeva la presenza della fontana.

I lavori di spostamento dell’obelisco della fontana dei Leoni