Centro Pagina - cronaca e attualità

Jesi

Jesi, Il Pd: «La nuova scuola del Verziere si farà?»

Il consigliere democrat Andrea Binci presenta un'interrogazione per conoscere i motivi del ritardo nell'abbattimento della palazzina ex Crt e la realizzazione del plesso destinato all'infanzia

JESI – Nuova scuola del Verziere, «a che punto siamo?». A chiederlo, mediante interrogazione, è Andrea Binci del Pd. «Quali sono le ragioni che stanno portando a questo ritardo?», è la domanda che l’esponente democrat rivolge all’amministrazione Bacci.

«All’incrocio tra via del Verziere e via Fermi – ricorda Binci – è presente il parco della Magione, in cui sorge un edificio fatiscente EX CRT ormai abbandonato da lungo tempo. In passato ne era stato chiesto l’abbattimento per rendere maggiormente fruibile e sicuro il parco stesso. Nel 2018, però, è stato annunciato un progetto per la realizzazione di una scuola materna di quattro sezioni e un nido per trenta bambini al posto dell’attuale immobile, il tutto senza scale e barriere architettoniche. Addirittura, si prevedeva una piscina interna, uno spazio a utilizzo polivalente e un giardino didattico, per riqualificare complessivamente il parco. Una struttura che avrebbe ospitato 130 bambini».

Il consigliere Pd ricorda tuttavia che «sono passati quasi due anni e a oggi non si hanno più notizie della realizzazione della nuova scuola materna. L’area recintata, intanto, continua a rimanere in stato di abbandono».

Alla Regione Marche sono stati destinati infatti più di 4 milioni di euro, dei quali un milione e 100 mila il finanziamento alla proposta presentata dal comune di Jesi – su un importo totale di lavori pari a un milione e 300 mila euro, la differenza la mette il Comune – che, in ambito regionale, si è “piazzata” prima in graduatoria su 18 richieste. E ne saranno finanziate tre. A carico del Comune, la cessione gratuita dell’area, le spese per la demolizione, le indagini specialistiche, la progettazione, gli arredi e la gestione.