Centro Pagina - cronaca e attualità

Jesi

Jesi, parcheggi a pagamento: rivoluzione anticipata

«Avremmo aspettato la fine dei lavori su Corso Matteotti se avessero avuto inizio questa estate. Ma poi il percorso è cambiato e le questioni sono staccate. La delibera al voto forse a settembre» dice il sindaco Bacci

Piazza Baccio Pontelli

JESI – Rivoluzione della sosta a pagamento in città “anticipata” rispetto alla ipotetica fine dei lavori su Corso Matteotti, che per quanto riguarda la vasca centrale avranno inizio solo dal prossimo anno. «Sui parcheggi- dice il sindaco Massimo Bacci- avremmo aspettato la fine dei lavori su Corso Matteotti se questi ultimi avessero avuto inizio sin da subito questa estate. Ma poi il percorso è cambiato e le questioni sono staccate. La delibera credo sarà portata presto al voto, probabilmente già a settembre».

I programmi prevedono l’introduzione della sosta a pagamento anche in zone oggi gratuite (Viale della Vittoria, il Mercantini e gli spazi delle Conce e della stazione, con possibilità di estenderli anche a Viale Trieste e Via IV Novembre) e tariffe differenziate in funzione della vicinanza al centro e della durata della sosta.

«Un indirizzo c’è già– dice Bacci- passato dal Consiglio nel 2015, e quella resta la linea. La questione è comunque complessa e ci vorrà ancora del tempo prima della attuazione pratica. C’è infatti anche l’intenzione di lavorare per rendere sempre più tecnologicamente avanzata la gestione della sosta a pagamento, che resterà affidata a JesiServizi».

Prosegue il sindaco: «Partiranno presto i carotaggi per verificare la possibilità di installare dispositivi tecnologici per il controllo a distanza dei parcheggi e per agevolare il pagamento. Poi, quando tutto sarà pronto, ci sarà una gara da fare. Con ottimismo, penso che potremmo essere operativi per la prossima primavera, diciamo fra marzo e giugno del prossimo anno».