Centro Pagina - cronaca e attualità

Jesi

Jesi, nuova ordinanza del Sindaco: si “riallunga” la movida

Dopo tre fine settimana di stop all'una, dal 15 ottobre e per tre sere locali chiusi alle due, con somministrazione anche da asporto ferma mezz'ora prima. Musica spenta sempre da mezzanotte

Una serata in piazza delle Monnighette, immagine pre-Covid

JESI – Da questa sera 15 ottobre torna ad “allungarsi” il tempo della cosiddetta movida in città. Dopo i tre fine settimana con chiusura dei locali all’una che erano stati predisposti a fronte di eccessi e episodi di degrado specie nei vicoli del centro storico a tarda notte, nuova ordinanza del sindaco Massimo Bacci che modifica gli orari, per ora con validità solo per questo week end al via. La chiusura dei locali viene posticipata alle due, stop a somministrazione e vendita di bevande e cibo anche da asporto mezz’ora prima. La musica continuerà a dover essere spenta a mezzanotte.

Nell’emanare le nuove disposizioni, il sindaco Massimo Bacci prende atto che «Nei giorni scorsi si è svolto un tavolo di concertazione con gli esercenti dei pubblici esercizi e rappresentanti di categoria, che si sono impegnati ad attuare un progetto denominato “Jesi sicura” finalizzato a fronteggiare un problema di ordine pubblico che al momento limita le loro possibilità di lavorare in serenità. Il progetto prevede una attività di vigilanza notturna che possa consentire, in via sperimentale, una modifica degli orari della precedente ordinanza».

Restano sanzioni dai 25 ai 500 euro per chi non dovesse rispettare i limiti d’orario.

Exit mobile version