Jesi, l’opposizione incalza sugli alberi abbattuti

Jesi in Comune chiede spiegazioni sull'abbattimento delle alberature in via Mugnai all'interno del cantiere propedeutico alla realizzazione della cosiddetta torre Erap. Interrogazione in consiglio comunale

Il cantiere per la torre Erap

JESI – Alberi abbattuti in via dei Mugnai, Jesi in Comune incalza l’amministrazione Bacci. Pronta l’interrogazione per il consiglio comunale del 28 maggio, che servirà per fare il punto anche sul cantiere propedeutico alla realizzazione della torre Erap di via Tessitori.

«È emerso – evidenzia Samuele Animali, consigliere comunale del movimento d’opposizione – che sono stati abbattuti alcuni alberi in via Mugnai in violazione delle norme vigenti. Ciò è avvenuto nell’ambito di un cantiere commissionato dal Comune e sotto la direzione, responsabilità e controllo di quest’ultimo. Evidentemente l’abbattimento non era previsto in fase progettuale per cui dev’essere stato commesso un qualche errore o in fase realizzativa o nella stessa progettazione. D’altra parte il ripristino non equivale alla preservazione delle alberature esistenti in ragione delle diverse caratteristiche dimensionali, estetiche, fitosanitarie e strutturali. Può pertanto configurarsi un danno a carico della collettività in generale e degli abitanti del quartiere in particolare».

La scritta di protesta nel cantiere Erap

Jesi in Comune chiederà pertanto in aula consiliare «se l’amministrazione abbia accertato i motivi per cui si siano verificati tali errori e violazioni nell’ambito di un cantiere comunale e i motivi per i quali abbia inteso o non inteso adottare provvedimenti al riguardo, anche per evitare che ciò si ripeta».