Centro Pagina - cronaca e attualità

Jesi

Jesi, open day vaccinale al palazzetto: 265 le dosi somministrate

Vaccini senza prenotazione al palazzetto dello Sport. Una giornata molto proficua, a cui svariati cittadini hanno aderito. Cambia la sede del centro Asur

Open Day vaccinale al palazzetto dello sport di Jesi

JESI – Vaccini anti-Covid senza prenotazione al palazzetto dello sport Ezio Triccoli, aderiscono in tanti. L’Asur Marche ha dato la possibilità di effettuare la vaccinazione a tutti coloro che si sono presentati nella struttura di via Tabano, senza necessità di inserire preventivamente nominativo e altre informazioni sui canali istituzionali. All’ora di pranzo erano già 115 le dosi somministrate. Si è iniziato alle 9 per terminare alle 18.30, con una breve pausa pranzo. Il conto finale è di 265 persone vaccinate, che hanno appunto approfittato dell’opportunità offerta dalla Regione grazie al camper del vaccino.

Open Day vaccinale al palazzetto dello sport di Jesi

Cambia intanto la sede del centro vaccini. Dal mese di ottobre, l’Asur Marche si sposterà probabilmente in via San Francesco, nei locali ex circoscrizione. L’amministrazione ha invitato l’azienda sanitaria a riconsegnare la palestra Zannoni 1 entro il termine del 18 settembre 2021, al fine di garantire il parziale avvio dell’attività di Scienze Motorie per Liceo Classico e Liceo Artistico nonché lo svolgimento dell’attività sportiva extrascolastica. Relativamente alla palestra n. 2, gli operatori sanitari potranno restare fino al termine del mese.

Erano tre le alternative: l’ex palazzina della Direzione Generale Asl in via Guerri, l’ex sede del Centro Alzheimer in via San Giuseppe, e l’ex sede della II Circoscrizione in via San Francesco. La giunta Bacci, se l’Asur confermerà la nuova localizzazione, dovrebbe formalizzare lo spostamento a inizio settimana. Una decisione, quella dell’amministrazione, sollecitata dalla Provincia di Ancona che ha chiesto formalmente la messa a disposizione di adeguate strutture sportive per il Liceo Classico Vittorio Emanuele II e per il Liceo Artistico Mannucci.

Exit mobile version