Centro Pagina - cronaca e attualità

Jesi

Jesi, nasce il nuovo Corso Matteotti

Il cantiere è approdato sull'asse principale della "vasca" all'altezza di Piazza Pergolesi e del Santuario delle Grazie. Fine prevista dei lavori per la metà di dicembre

Il cantiere su Corso Matteotti visto da Piazza Pergolesi

JESI – Operai al lavoro e mezzi di cantiere su Corso Matteotti: è sbarcato finalmente sull’asse principale della “vasca” l’intervento di riqualificazione che, iniziato dalle vicine vie laterali, porterà al rifacimento dei sottoservizi e alla ripavimentazione di un salotto buono cittadino senza più marciapiedi. Fine dei lavori prevista attualmente per il prossimo 13 dicembre, costo complessivo 3,6 milioni di euro.

Il cantiere su Corso Matteotti

Il cantiere si è insediato nel tratto di Corso fra gli incroci con via Montebello da una parte (altezza Santuario delle Grazie e Piazza Pergolesi) e via Giorgini dall’altra, da dove si transita verso Corte Bettini e l’ascensore di collegamento con il Parco del Vallato. Questa prima fase, oltre al rifacimento del Corso Matteotti ricomprenderà anche quelli delle stesse vie Montebello, Giorgini e Palestro (complesso San Martino), per una durata prevista di circa 60 giorni, fino al 31 marzo.

Completato il primo tratto, i lavori proseguiranno in seguito contemporaneamente nelle due direzioni (da via Montebello verso l’incrocio con via Mura Occidentali e via Pastrengo, da via Giorgini verso via Mazzini e Piazza della Repubblica) a lotti di cinquanta metri alla volta.

Il cantiere su Corso Matteotti

Il cantiere ha intanto già completato i rifacimenti delle vicine vie Grizio (fra pasticceria Bardi e farmacia Martini, fino al “porticello” affacciato su via Mura Occidentali); Bisaccioni (dall’altro lato del Corso rispetto a via Grizio, coperta dall’archetto); Baligani (all’altezza dell’ingresso a Palazzo Pianetti su via XV Settembre). In via Angeloni, dove si affacciano i locali della Fondazione Colocci e strada dalla quale si era partiti, lavori sostanzialmente completati anche se resta ancora una minima porzione – recintata- dove la pavimentazione è da realizzare.

All’interno delle zone di cantiere i pedoni possono continuare a transitare in apposite aree. Istituito sull’intero Corso il divieto di accesso per tutti i mezzi, eccetto quelli delle ditte impegnate nei lavori, di soccorso e d’emergenza. Per gli autorizzati, si marcia a senso unico alternato nei tratti di transito. Riservati a carico e scarico dei veicoli anche non commerciali, per massimo 30 minuti con disco orario, gli stalli all’interno della carreggiata fra via Cavour e via Chiappetti e altri stalli lungo via XV Settembre.