Centro Pagina - cronaca e attualità

Jesi

Jesi, morto investito sul ponte San Carlo: in due a processo

Il gup Paola Moscaroli ieri ha rinviato a giudizio una jesina di 50 anni e un maceratese di 72 anni che causarono la morte di Mario Ciccarelli

L'investimento mortale di stamattina sul ponte San Carlo
L'investimento mortale di stamattina sul ponte San Carlo

JESI – Investito sul ponte San Carlo, in due andranno a processo per omicidio stradale. Il gup Paola Moscaroli ieri ha rinviato a giudizio una donna di 50 anni, jesina, e un uomo di 72 anni, di Macerata. Erano alla guida di due auto, una Lancia Musa e una Mercedes che quattro hanno fa tamponarono e poi investirono Mario Ciccarelli, 78 anni, pensionato, in via Marconi. Per loro si aprirà il processo il prossimo 27 aprile.

Era il 17 ottobre del 2017 quando avvenne la tragedia. Ciccarelli andava trovare i nipoti quella mattina, in bicicletta. Alle 10 venne tamponato dalla Lancia, finito a terra fu investito dalla Mercedes che non riuscì ad evitarlo.

Originario di Cingoli Ciccarelli abitava nel quartiere Minonna, a pochi metri di distanza da dove ha trovato poi la morte. La moglie, insieme a tre nipoti, si sono costituiti parte civile attraverso l’avvocato Marco Polita e chiedono un risarcimento danni per la perdita del loro caro.