Centro Pagina - cronaca e attualità

Jesi

Dalla Calabria a Jesi, stop al maxi spaccio di cocaina: tre in carcere e due ai domiciliari

Questo l'esito dell'operazione dei Carabinieri del Norm, attiva da marzo 2019, finalizzata a fermare lo spaccio di droga, che avveniva lungo l'asse Gioia Tauro-Vallesina

La cocaina sequestrata

JESI- Tre persone in carcere e due ai domiciliari. Questo l’esito dell’operazione dei Carabinieri del Norm di Jesi, attiva da marzo 2019, finalizzata ad acclarare il sodalizio dedito allo spaccio di cocaina nella Vallesina.

Nel corso della mattinata di oggi, 24 aprile, sono stati fermati 4 calabresi e uno jesino, che rappresentavano un importante canale di rifornimento di cocaina proveniente da Gioia Tauro e distinato a Jesi: 50.000 euro l’ammontare del traffico di cocaina.

I 4 calabresi si appoggiavano ad un corregionale stanziatosi a Jesi da diversi anni: l’uomo faceva da raccordo e si serviva di altre persone per spacciare.

Il trasporto della cocaina, da Gioia Tauro a Jesi, avveniva attraverso mezzi pubblici, così da eludere controlli.

Il GIP del Tribunale di Ancona ha destinato tre persone al carcere e due ai domiciliari.