Jesi, strade ancora chiuse e sottopassi presidiati (FOTO)

Molti i danni causati dal maltempo. Massima allerta anche oggi, con forze dell'ordine e protezione civile al lavoro ininterrottamente. Viabilità a singhiozzo in alcune zone

I danni causati dal maltempo in viale del Lavoro

JESI – Strade ancora chiuse e sottopassi presidiati. Il maltempo di ieri pomeriggio, 9 luglio, ha messo al tappeto la città e i comuni della Vallesina. Nei castelli, a San Marcello ad esempio, ma non solo, è saltata la corrente e i tecnici stanno lavorando dalle prime ore dell’alba per ripristinare le linee elettriche. Problemi analoghi in alcune zone di Jesi.

Resta in vigore, per tutta la giornata, l’allerta meteo diramata dalla Protezione Civile. «Operai del Comune e di ditte private – fanno sapere dal Municipio – sono impegnati a liberare strade e marciapiedi da alberi e rami ed a mettere in sicurezza le vie dove vi sono piante pericolanti. Sarà una operazione lunga e impegnativa perché le segnalazioni sono numerose. Si invita alla massima prudenza alla guida ed a prestare attenzione alla segnaletica relativa a strade chiuse o con lavori in corso. La Polizia locale è operativa con più pattuglie per garantire la sicurezza stradale».

Quattro le strade ancora chiuse: via Campolungo, via De Amicis, via del Burrone e via Mestica. Si prevede la riapertura fra stasera e domani.

Preso di mira, ancora una volta, il quartiere di San Giuseppe e in generale la zona a sud-est della città. Sono infatti caduti coppi e danneggiati irrimediabilmente tetti, pali della luce, fermate degli autobus. Per non parlare, ovviamente, della vegetazione. Via Campolungo è stata praticamente interrotta dalla caduta di un albero sulla carreggiata. Nelle zone periferiche, in campagna soprattutto, la situazione è persino più complessa (via Santa Lucia, via Roncaglia, via Latini).

«Vi sono criticità diffuse dovute, in particolare, alla caduta di alberi – fa sapere il sindaco Massimo Bacci, che sta monitorando la sitazione ora dopo ora – Sono state chiuse alcune strade al traffico e alcuni sottopassi sono presidiati dalla Polizia Locale. Verranno riaperte quando sarà garantita la massima sicurezza. Al momento, per fortuna, non ho notizie di feriti. Danneggiate, invece, diverse auto». In via Mugnai, madre e figlio sono riusciti a uscire illesi dall’auto sulla quale si è abbattuto un albero.

Da ieri sera, successivamente alle fortissime raffiche di vento con pioggia battente, è operativa la macchina di protezione civile. Attivo il Centro Operativo Comunale (COC) nella sede della Polizia Locale per far fronte alle varie emergenze, con tutti gli operai richiamati in servizio e supportati dal personale di quattro ditte private. Distrutti cartelli stradali e segnaletica: si sta quantificando la spesa.

La Polizia locale e il personale dell’Area Servizi Tecnici stanno monitorando la situazione e sono in contatto con vigili del fuoco e tutte le forze dell’ordine e di volontariato impegnate per attenuare i disagi. Immancabili le polemiche. Sui social, c’è chi accusa il Comune di non aver effettuato un’adeguata manutenzione alle piante.

Come detto, l’allerta meteo prosegue anche oggi. Il Comune raccomanda la massima attenzione e, nel caso di temporali e vento forte, di mettersi alla guida solo per necessità improrogabili.