Centro Pagina - cronaca e attualità

Jesi

Jesi, ecco le isole ecologiche smart in centro: appuntamento coi residenti in piazza Spontini

Il 26 luglio dalle 16 alle 18 un primo incontro dimostrazione per la nuova pratica di conferimento, identificandosi con tessera sanitaria o tramite App da installare sul telefonino

Raccolta rifiuti

JESI – Arrivano dalla prossima settimana le nuove isole ecologiche smart: dieci le postazioni, dove in qualche caso sarà doppia l’installazione, e tredici gli apparecchi automatizzati per la raccolta differenziata dei rifiuti “intelligente”. Le isole saranno in via Farri, Costa Mezzalancia, Arco Clementino, Piazza Spontini, Via Conti, Via Francesco di Giorgio Martini, Via Amici, Piazza Nova, Largo dei Saponari e Via Posterma.

«I cittadini residenti o proprietari di immobili o titolari di attività site nelle suddette zone potranno conferire i propri rifiuti nelle isole identificandosi con tessera sanitaria o con App “La mia differenziata” da installare sul telefonino – fa sapere il Comune- sarà possibile conferire in tutte le isole, ad eccezione degli utenti prossimi all’Arco Clementino che potranno conferire soltanto nell’isola di zona».

Il conferimento dei rifiuti dovrà avvenire tramite appositi sacchetti (per organico, plastica e metalli, secco residuo) che potranno essere ritirati dagli interessati, muniti di documento di identità, già da oggi 20 luglio e fino al 3 agosto presso la residenza municipale (ingresso Piazza Spontini) il lunedì, martedì e giovedì dalle ore 10 alle 12 e dalle 17 alle 19.

Al momento dell’installazione delle isole verranno organizzati appositi incontri con i residenti per una dimostrazione pratica di conferimento, a partire da lunedì prossimo 26 luglio in Piazza Spontini (dalle ore 16 alle ore 18). Per qualunque informazione o richiesta di chiarimenti è possibile contattare i numeri: 0731 538218, 538494, 538231.

«Si tratta – ha spiegato l’assessore all’ambiente Cinzia Napolitano – di un ulteriore investimento, effettuato grazie ai fondi regionali, per mettere nelle condizioni i residenti del centro di differenziare al meglio i rifiuti, attraverso una soluzione tecnologica che, va ricordato, rappresenta anche il primo passo per una futura tariffazione puntuale, così da premiare i cittadini più virtuosi».

L’ampliamento della raccolta rifiuti “smart” si calcola consentirà di raggiungere circa 1.400 utenze.