Centro Pagina - cronaca e attualità

Jesi

Jesi, interrogazione per sollecitare i tamponi alla casa di riposo

I consiglieri regionali Pergolesi, Giancarli e Maggi interrogano il presidente Ceriscioli per conoscere la situazione della residenza protetta per anziani. «Quando i tamponi o i test sierologici a tutti gli ospiti?»

La Casa di riposo di Jesi

JESI – Sono oltre cento gli ospiti della casa di riposo Vittorio Emanuele II e, al momento, non vi sono contagi, né particolari criticità. Sono però solo undici i tamponi effettuati (che hanno dato esito negativo), come è stato riferito dal direttore dell’Azienda Pubblica Servizi alla Persona, Franco Pesaresi. E chiedono chiarimenti i consiglieri regionali Gianni Maggi, Romina Pergolesi ed Enzo Giancarli.

A tale proposito, i tre esponenti dell’assemblea legislativa delle Marche hanno presentato un’interrogazione da discutere in aula. Sarà il presidente della Regione Marche, Luca Ceriscioli, in veste di assessore alla sanità, a fornire le delucidazioni richieste.

Giancarli, Maggi e Pergolesi chiedono, nel dettaglio, «se sono stati previsti ulteriori controlli con tamponi e/o test sierologici a tutti gli utenti, anche quelli asintomatici, della struttura afferente all’ASP Ambito 9 ed, eventualmente,con quali tempistiche».

I promotori dell’interrogazione, inoltre, vogliono anche sapere «se nelle altre strutture per anziani della Regione Marche si sono verificati episodi analoghi a quanto accaduto a Jesi e quali, conseguentemente, sono state le azioni intraprese». Il riferimento è al caso di positività al Covid-19 riscontrato a inizio aprile da una persona, asintomatica, addetta alla portineria della struttura. I tre consiglieri regionali auspicano un monitoraggio più approfondito, soprattutto all’interno delle strutture che ospitano persone anziane delle Marche, soggetti potenzialmente più a rischio rispetto ad altri, dove vi sono stati diversi casi di Coronavirus e purtroppo anche decessi.