Centro Pagina - cronaca e attualità

Jesi

Jesi, Insieme Civico propone di utilizzare l’ex Asl per la Polizia locale e i Carabinieri

La palazzina di via Gallodoro, che l'amministrazione vorrebbe utilizzare per le scuole, potrebbe diventare in futuro la sede dei vigili urbani

La palazzina ex Asl di via Gallodoro

JESI – La palazzina ex Asl di via Gallodoro potrebbe essere utilizzata per le scuole. E, in futuro, per la polizia locale. L’amministrazione ci sta pensando ormai da un po’ di tempo e, a rilanciare l’idea, ci pensa il movimento Insieme Civico. Al via intanto, fra qualche giorno, le verifiche sismiche sull’immobile ora utilizzato dal centro sociale Tnt.

«Crediamo sia necessario trovare spazi alternativi per le classi che non hanno più una struttura, come ad esempio quelle della Martiri della Libertà, e la palazzina di via Gallodoro potrebbe essere anche uno di questi – il parere di Insieme Civico -. Ma con ciò ci chiediamo: perché quando in Consiglio Comunale, sia in maggioranza che poi all’opposizione, noi di Insieme Civico chiedevamo al sindaco di verificare e prendere in considerazione il trasferimento della Polizia Locale o di alcuni uffici comunali (come i tecnici che si trovano al terzo e quarto piano del palazzo comunale difficili da raggiungere per via delle barriere per disabili), ci è semplicemente stato detto che non c’erano i soldi per le verifiche né per il trasferimento? Ci rimaniamo veramente male perché come sempre le cose, se dette da qualcuno che “può dar fastidio”, o che non si può prendere il merito, non vengono prese in considerazione. Anzi, si butta del fango sopra, ma noi siamo superiori e ci sentiamo anche soddisfatti, vuol dire che, come sempre, ci vediamo lungo sulle cose e pensiamo con una prospettiva in avanti. Inoltre, è da tempo che ci sono cantieri scolastici e solo ora si pensa ad una collocazione diversa? Continuiamo a ribadire, per il futuro, che sia un ottimo punto strategico la palazzina ex-Asl anche per il Nucleo Operativo dei Carabinieri, che insieme alla Polizia Locale potrebbe essere un grande servizio al cittadino».

Gli studenti della scuola Martiri della Libertà, attualmente in fase di ristrutturazione, saranno distribuiti a partire dal prossimo anno scolastico al Mestica e a Palazzo Carotti, ex sede del Tribunale. Più in particolare al Mestica – dove vi è una capiena di 235 alunni ad oggi solo in minima parte utilizzata – andranno le cinque classi del tempo pieno e all’ex Tribunale le altre cinque classi del tempo normale.