Centro Pagina - cronaca e attualità

Jesi

Cioccolato pregiato nella ristorazione alberghiera, in scena l’aggiornamento professionale

L'Imahr Marche " (International Maitres Association Hotel Restaurant) ha organizzato all'hotel Federico II di Jesi il primo corso gratuito per l'utilizzo da parte dei professionisti di sala di questa eccellenza

Il corso sul cioccolato pregiato dell'Imahr Marche
Il corso sul cioccolato pregiato dell'Imahr Marche

JESI – Grande successo per il primo aggiornamento professionale gratuito sull’utilizzo del cioccolato pregiato nella ristorazione alberghiera. Ad organizzarlo, lo scorso mercoledì 17 gennaio all’hotel Federico II, l’I.M.A.H.R Marche (International Maitres Association Hotel Restaurant).

Sono state trattate tematiche sulle tipologie di cacao e cioccolato, dalla provenienza alla preparazione del “nettare degli dei” con i migliori cacao del sud America dal maître chocolatier, Luca Marilungo della BruCo. Il vice-delegato I.M.A.H.R Marche, Cristiano Giambenedetti ha esposto i vini in abbinamento ai diversi tipi di cioccolato, introducendo l’enologo dell’azienda Monteschiavo, Simone Schiaffino, che ha egregiamente spiegato i due vini scelti per la serata: Verdicchio dei Castelli di Jesi D.O.C. Passito Arché e un vino spumante Brut Rosè Gran Lasco a completamento della degustazione, abbinato ad un fondente al peperoncino. A completamento delle diverse tipologie di cioccolato e relativi abbinamenti con il vino è intervenuto Gualberto Compagnucci, ambasciatore dell’enogastronomia marchigiana, già campione italiano di sommellerie, che ha deliziato il pubblico con la sua competenza e professionalità.

Durante la serata, tra gli applausi, è stato consegnato l’attestato I.M.A.H.R. in qualità di socio sostenitore, alla titolare albergatrice Ornella Zilio del Senbhotel di Senigallia, in provincia di Ancona.

Al termine, il delegato I.M.A.H.R Marche, Sergio Marini Grassetti, ha trattato l’utilizzo del cioccolato pregiato nei dessert semplici, alla lampada, e la relativa mise en place del coperto. È stato rivisitato il tema della cucina di sala, dove il maître d’hotel, attraverso la difficile arte del flambè, ha regalato la magia di un servizio preciso, curato e scenografico davanti al cliente. Il ristorante la Rotonda dell’hotel Federico II di Jesi ha predisposto un menù alla lampada per palati raffinati, sia di carne che di pesce, abilmente preparati dal maître -sommelier Cristiano Giambenedetti.

«Un particolare ringraziamento va all’enologo Simone Schiaffino e all’azienda Monteschiavo, al Maître chocolatier Luca Marilungo e all’azienda BruCo, al gentilissimo direttore Andrea Ferrari Acciajoli e al Federico II di Jesi, che ci ha ospitato e ha permesso questo importante momento di crescita professionale a tutti noi – evidenzia l’I.M.A.H.R Marche -. Grazie ai Soci per l’interesse dimostrato, un particolare ringraziamento va a Cristiano Giambenedetti per l’ottima organizzazione, a Stefano Bordi e al barman Loris, per la preziosa collaborazione. Riteniamo fondamentale l’importanza della formazione e dell’aggiornamento costante dei professionisti di sala».

Ecco il link per avere ulteriori informazioni (www.imahrmarche.it)