Centro Pagina - cronaca e attualità

Jesi

Jesi, hotel Federico II: annullato il presidio in Regione

La Filcams Cgil ha incontrato l'assessore al lavoro Stefano Aguzzi, Confindustria e il liquidatore della struttura ricettiva, decidendo di annullare la manifestazione di protesta

Una manifestazione davanti alla Regione (foto di repertorio)

ANCONA – Vertenza hotel Federico II, presidio annullato di fronte alla Regione. Poche ore fa, la Filcams Cgil ha incontrato l’assessore regionale al Lavoro, Stefano Aguzzi, Confindustria e il liquidatore della struttura ricettiva di proprietà della famiglia Pieralisi.

«La Regione ha assicurato l’impegno per una gestione condivisa della vertenza – fa sapere Carlo Cotichelli, segretario provinciale Filcams Cgil Ancona –. Questo significa il ricorso agli ammortizzatori sociali per i 50 dipendenti dell’azienda e la possibilità d’ individuare tutte le soluzioni per limitare l’impatto occupazionale». Considerando quanto emerso, la Filcams Cgil di Ancona ha deciso di annullare il presidio in programma il 28 dicembre sotto la sede della Regione anche in attesa del prossimo incontro che si terrà l’11 gennaio.

Hotel Federico II di Jesi (foto acquisita dal sito web della struttura)

Si sta muovendo anche il sindaco Massimo Bacci, che ha contattato la proprietà per comprenderne le intenzioni. «Auspico – ha detto – che possa essere avviato un percorso che, innanzitutto, provi a salvaguardare l’occupazione di dipendenti e collaboratori dell’attività ricettiva. Sarà importante capire se vi possono essere proposte per una cessione aziendale o alternative comunque valide per non disperdere una struttura che, oltre ad aver accompagnato la storia di Jesi per quasi 40 anni, è in una posizione strategica regionale e dunque certamente appetibile».

Il consigliere regionale Pd, Antonio Mastrovincenzo presenterà un’interrogazione in Regione sull’argomento, così come il consigliere comunale di Patto x Jesi, Giancarlo Catani. Potrebbero esserci novità, insomma, prima di fine anno.