Centro Pagina - cronaca e attualità

Jesi

Jesi, fontana dei Leoni: Piazzalibera al sindaco: «Noi andiamo avanti»

Il comitato di cittadini contrario allo spostamento del monumento in piazza della Repubblica non intende mollare. «La nostra attività proseguirà con il medesimo vigore»

Il banchetto contro lo spostamento della fontana dei Leoni

JESI – Nessun passo indietro. Piazzalibera, il comitato che si batte contro lo spostamento della fontana dei Leoni, non arretra di un millimetro. La battaglia va avanti.

Il pretesto per ribadirlo è fornito dalla presa di posizione del sindaco Massimo Bacci, che non ha intenzione di fermare i lavori, come invece richiesto da Roberto Morosetti, figlio di Cassio Morosetti. «Con una situazione sanitaria che fa tremare i polsi ed una economia in condizioni disperate, non capisco proprio come certe persone non trovino di meglio che insistere con questa storia del ritorno della fontana in Piazza della Repubblica», le parole del Primo Cittadino.

«In cuor nostro – la replica di Piazzalibera -, questo quesito ce lo poniamo spesso, ma riteniamo che la nostra attività non arrechi ulteriori difficoltà ad una situazione già complessa. Al contrario, riteniamo che l’ostinata volontà di traslare la fontana sia assolutamente inopportuna. Sotto il profilo finanziario, esponendo le casse comunali al rischio di accensione di nuovi mutui. Sotto il profilo economico, allestendo due cantieri nelle due piazze principali proprio nel momento in cui le attività commerciali avrebbero voluto evitare disagi. Sotto il profilo sociale, creando un malcontento ed un senso di smarrimento diffusi in una grandissima parte della cittadinanza, che evidentemente l’amministrazione ha incautamente ignorato. D’altronde, è proprio per dare seguito agli accorati appelli ed agli incoraggiamenti che ci pervengono quotidianamente da tantissime persone, espressione delle varie anime della città, che la nostra attività proseguirà con il medesimo vigore con cui si contraddistingue da sempre».