Fondazione Pergolesi Spontini, stasera l’incontro pubblico in Comune

L’ordine del giorno ha visto l’audizione del sindaco di Jesi e presidente della Fondazione Pergolesi Spontini, Massimo Bacci e del vice presidente e sindaco di Moie, Umberto Domizioli

La riunione della Commissione Cultura
La riunione della Commissione Cultura

JESI – Conti in rosso, programma degli spettacoli, futuro della Fondazione Pergolesi Spontini.

Si è parlato di questo stasera in Comune a Jesi alla presenza dei consiglieri di minoranza e maggioranza jesini, dei colleghi di Moie, sei sindaci Massimo Bacci e Umberto Domizioli, e dei rappresentanti della Fondazione Pergolesi Spontini con la responsabile amministrativa della Fondazione Lucia Chiatti.

Quattrocentomila gli euro di debito dichiarati da Domizioli, sindaco di Moie e vice presidente della Fondazione, erano seicentomila prima dello spostamento di Rigoletto al gennaio di quest’anno. Rassicurazioni da parte di Bacci, Domizioli e Chiatti in merito al fatto che i conti ora sono in ordine e che per la città siano garantiti spettacoli di qualità. Rassicurazioni che non hanno soddisfatto i consiglieri di minoranza presenti, che hanno incalzato sulla tempistica dell’intervento e sulla situazione attuale della Fondazione che, a loro avviso, è tutt’altro che rassicurante.

Sulla questione erano intervenuti più volte Jesi in Comune-Laboratorio Sinistra, che aveva definito «fuori luogo le rassicurazioni del sindaco e dell’assessore alla Cultura» e che «Sulla Fondazione anche il consigliere Samuele Animali ha fatto una richiesta di accesso agli atti. Richiesta di cui siamo ancora in attesa» e il Movimento 5 Stelle chiedendo numeri certi e l’accesso agli atti, argomenti che hanno portato anche oggi in Municipio e ai quali è andata la rassicurazione di Lucia Chiatti: «I soldi che gestiamo sono pubblici, non abbiamo problemi a dare le informazioni richieste».