“Jesi Estate, dove sei?”

Il consigliere comunale del Pd, Andrea Binci lamenta la carenza di iniziative in centro e in periferia nei tre mesi più caldi dell'anno. «Una città chiusa per ferie»

JESI – «Jesi Estate, dove sei?». A domandarlo polemicamente è Andrea Binci, consigliere comunale del Pd. L’esponente di opposizione lamenta infatti «la mancanza di iniziative in centro e in periferia» in questi tre mesi dell’anno. Una polemica che, puntualmente, torna a fare capolino in questo periodo, anche perché il confronto con Senigallia, località amata dagli jesini, è obiettivamente impari. Differenti sia gli obiettivi che le risorse a disposizione.

«Il Comune spende 13.000 euro per la mostra su Betto Tesei – tuona Andrea Binci -. Possibile che sul cartellone di Jesi Estate non venga programmato nulla per chi vuole rimanere in città la sera? Sul sito del Comune è indicato poco e nulla. Se a questo aggiungiamo la chiusura domenicale dell’ufficio turismo e la riduzione degli orari dei musei l’impressione che si ricava quest’anno è una città chiusa per ferie. Ad esempio, possibile che non si riesca più ad organizzare il cinema all’aperto che tanti rimpiangono?».

Il sito web del Comune

Il consigliere democrat sta valutando di presentare un’interrogazione in merito. E fa notare anche una “svista”. «Emblematico, restando in tema di carenza di iniziative e appuntamenti, che il sito web istituzionale del Comune riporti ancora la data del 2017 sul banner cliccabile degli eventi, l’anno della campagna elettorale e delle successive elezioni – evidenzia sempre Binci -. Insomma, ci si organizza ogni cinque anni per far passare un’estate decente agli jesini».