Centro Pagina - cronaca e attualità

Jesi

Jesi, divieto di transito per…ruzzola

Interdizioni alla circolazione in alcune strade periferiche per consentire lo svolgimento della gara valevole per le qualificazioni al campionato italiano

Giovanni Balducci, candidato sindaco del Pd a Fabriano

JESI – Otto giornate di gare individuali e a squadre nei mesi di ottobre e novembre. Torna anche quest’anno la ruzzola nelle strade di campagna ai margini del nucleo urbano della città. Divieti di transito durante quattro weekend in via Gangalia Bassa al fine di consentire ai partecipanti, provenienti nella maggior parte dei casi da fuori Jesi, di sfidarsi in sicurezza, senza il rischio di essere investiti.

La competizione, valevole per le qualificazioni al campionato italiano e organizzata dall’attiva associazione sportiva dilettantistica “Ruzzola Vallesina”, con sede a Castelbellino, si svolgerà nelle giornate di sabato e domenica 12-13 ottobre, 26-27 ottobre, 2-3 novembre, 9-10 novembre. 

In via Gangalia Bassa, nei pomeriggi di sabato e per tutta la domenica, sarà vietato il transito ai veicoli in entrambi i sensi di marcia eccetto: residenti, mezzi di soccorso e delle forze di polizia. Istituito il limite di velocita’ a 10 km/h.

Il lancio della ruzzola o ruzzolone, si legge su wikipedia, è un gioco itinerante con rotelle di legno. È uno sport popolare e un gioco tradizionale italiano di antichissime origini, praticato in varie parti della penisola italica, diffusissimo e radicato tra le classi popolari fino alla fine dell’Ottocento. Gioco di strada, si praticava e si pratica all’aperto, in vie poco trafficate, in più persone (spesso a squadre) che si spostano lungo la strada con il procedere del gioco.