Jesi, dipinti i blocchi di cemento in Corso Matteotti

Su iniziativa di alcuni commercianti le "barriere" antiterrorismo, che avevano suscitato perplessità, sono state decorate

JESI – Sono stati dipinti, e ora sono diventati dei pacchi regalo, i blocchi di cemento posti all’inizio della parte pedonale di Corso Matteotti.

Le barriere antiterrorismo, giudicate antiestetiche da più parti, sono colorate di rosso e decorate con un fiocco dorato. Al lavoro per l’opera c’era oggi lo jesino Alfio Lucchetti che ha chiesto un permesso al comune. I cubi, tra l’altro, si trovano davanti al locale della compagna dell’uomo, il bar “Giù Al… L’angoletto”, che con l’aiuto di Francesca Cremonesi, della vicina parrucchieria Cremonesi, ha completato l’opera. Trasformati in pacchi di Natale, ora senz’altro diventati più gradevoli alla vista, erano stati posizionati da qualche giorno dalla Polizia locale su richiesta del Commissariato all’inizio dell‘isola pedonale di Corso Matteotti e in via Mazzini. In altre città, aveva evidenziato Samuele Animali per il gruppo consiliare Jesi in Comune, si è provveduto con soluzioni originali e tra queste proprio quella di “trasformare” le barriere antiterrorismo in pacchi regalo.