Centro Pagina - cronaca e attualità

Jesi

Jesi, dipendente comunale positivo al Coronavirus: è un agente della Polizia locale

Il vigile urbano, al lavoro per far rispettare le direttive, è stato colpito dal Covid-19. Residente in altro Comune, era rientrato al lavoro a inizio settimana dopo alcuni giorni di assenza

polizia locale

JESI – Il coronavirus non risparmia nemmeno la polizia locale, fin dal primo giorno dell’emergenza in strada per far rispettare le direttive. Un agente è risultato positivo al Covid-19. Appresa oggi la notizia, gli ambienti del Comando, posti al piano terra ella residenza municipale di Piazza Indipendenza, sono stati sanificati da una ditta specializzata. Sanificati anche i veicoli e la strumentazione utilizzata per l’attività di servizio.

«Si comunica – scrive il Comune – che un agente di Polizia Locale in forza al Comando di Jesi è risultato positivo al Coronavirus. L’agente, residente in altro Comune, era rientrato al lavoro ad inizio settimana dopo alcuni giorni di assenza. Ha effettuato il tampone nella giornata di ieri, mentre era in servizio per regolamentare un’attività degli operatori sanitari programmata nella nostra città proprio per l’emergenza Covid-19».

La sede della polizia locale, al pari di tutti gli uffici comunali, è chiusa al pubblico ormai da diversi giorni. Della questione sono state informate le autorità competenti, a partire da quelle sanitarie, e si sono scrupolosamente seguiti i protocolli previsti dalla normativa. Sono in corso ulteriori approfondimenti sanitari per gli eventuali adempimenti previsti.

Sindaco e Assessori hanno intanto lanciato un appello, grazie a un video molto suggestivo di Maurizio Paradisi con le immagini di Jesi e la musica di Marco Santini, per rimarcare la necessità di restare a casa.