Permaflex sconti fino al 50% Casa del Materasso Jesi
Permaflex sconti fino al 50% Casa del Materasso Jesi
Centro Pagina - cronaca e attualità

Jesi

Jesi, con “Cuore Cosciente” l’Istituto Gramsci porta alla scoperta di Pasolini coi grandi del fumetto

Venerdì 18 novembre nello spazio espositivo di Corso Matteotti 48 (vicino all’ingresso del Liceo Classico) l'inaugurazione della mostra nel centenario della nascita dell'intellettuale, poeta, romanziere, regista

c

JESI – I maestri del fumetto, le immagini di  Mario Dondero e la collaborazione delle scuole per celebrare il centenario della nascita di Pier Paolo Pasolini. È il programma predisposto dall’impegno dell’Istituto Gramsci Marche Sezione Jesi –Vallesina, e che avrà il suo fulcro con l’inaugurazione, venerdì prossimo 18 novembre nello spazio espositivo di Corso Matteotti 48 (vicino all’ingresso del Liceo Classico) della mostra “Cuore Cosciente”,  aperta fino al 4 dicembre. Anteprima invece il 17 novembre alle 21 al “Piccolo” di Jesi con la proiezione del film di Pier Paolo Pasolini “Mamma Roma” (prenotazione 370 3686850).

Il giorno dopo alle 16,30 l’apertura di “Cuore Cosciente -Pier Paolo Pasolini raccontato nel Fumetto”, mostra curata da Stefano Piccoli dell’Associazione ARF!Festival e già ospitata a Palazzo Merulana a Roma dal 26 agosto al 2 ottobre. Una esposizione concessa al Gramsci sotto forma di ristampa di più di 80 opere di alcune delle più prestigiose firme del fumetto italiano, tratte da  4  graphic novel che hanno raccontato Pasolini sotto diverse chiavi di lettura: il regista in viaggio alla ricerca dei set per il suo film “Il Vangelo secondo Matteo”, l’intervista all’autore,  la sua morte vittima di omicidio.

Tavole, illustrazioni di copertina, bozzetti preparatori, disegni e stampe sono tratte da Pasolini di Davide Toffolo, Pasolini 1964 di Giuseppe Palumbo, Diario Segreto di Pasolini di Elettra Stamboulis e Gianluca Costantini e Il delitto Pasolini di Gianluca Maconi. La mostra è arricchita da alcune storie brevi di Massimo Giacon e Danilo Maramotti e una serie di illustrazioni e ritratti ad opera di Milo Manara, Andrea Serio, Francesco Ripoli, Leila Mazzocchi e Alice Iuri. La cura dei testi di tutta la mostra è opera di Elettra Stamboulis. All’interno della mostra vi è un omaggio di Mario Dondero a Pasolini con la riproduzione di 10 foto gentilmente concesse da Ivano Quintavalle. Gli studenti degli Istituti Superiori daranno vita all’interno della mostra ad una staffetta di lettura di brani di Pasolini. Il Liceo Artistico ha realizzato istallazioni dedicate a Pier Paolo Pasolini posizionate fuori e dentro i locali della mostra.

«Con Cuore Cosciente abbiamo cercato di raccogliere in maniera antologica tutte quelle opere a fumetti che hanno raccontato Pasolini in questi ultimi 10 anni – spiega Stefano Piccoli, curatore e direttore di ARF- il fumetto è un linguaggio che ha una forza e una immediatezza che spesso gli altri media non hanno. Pensiamo soprattutto al pubblico dei giovanissimi che poco o nulla conosce di Pasolini, scoprire questo personaggio controverso per esempio con un intero film in bianco e nero sarebbe per loro, forse respingente. Ecco allora che questo linguaggio, più diretto e che forse gli è più proprio perché magari leggono i manga o Zerocalcare, può far conoscere punti di vista e momenti della vita di questo grande intellettuale».

Alle17,30 dell’inaugurazione a palazzo dei Convegni Massimo Raffaeli presenterà e parlerà di “Le belle Bandiere, Dialoghi 1960/1965” di Pier Paolo Pasolini che raccoglie tutti i “dialoghi “ con i lettori sul settimanale di politica e cultura Vie Nuove. La raccolta di questi scritti copre una delle fasi più cruciali del curriculum pasoliniano, che segnò il passaggio dalla stagione delle Ceneri di Gramsci (1957) agli anni ‘70 e alla morte.

La mostra gode del contributo del Ministero della Cultura e del sostegno di Coop Alleanza 3.0 Resterà aperta dal 18 novembre al 4 dicembre tutti i giorni ore 17-20

Promozioni Sì con Te 1+1 Jesi
agrturismo il gelso fabriano
Liceo Classico Jesi