Centro Pagina - cronaca e attualità

Jesi

Jesi, crisi familiari: arrivano le mediatrici dell’Asp

I percorsi, gratuiti, non entreranno nel merito ma supporteranno la coppia, specie in presenza di figli minori, nella gestione delle conflittualità e nella individuazione delle migliori soluzioni

Villa Borgognoni, sede dell'Asp a Jesi

JESI – Supporteranno le coppie in crisi, specie in presenza di figli minorenni, nella gestione delle conflittualità che vengono a galla nei casi di separazione o divorzio. Sono le quattro mediatrici familiari del nuovo servizio messo in campo dall’Asp Ambito 9.

«L’aumento dei casi di crisi coniugali registrato anche a Jesi e in Vallesina durante la pandemia – spiega l’Azienda Servizi alla Persona- ha indotto l’Asp Ambito 9 ad utilizzare le risorse della Legge regionale 30 sulla famiglia per attivare un nuovo servizio legato alla mediazione familiare, oggi assente nel nostro territorio. Si tratta di percorsi per riorganizzare le relazioni della coppia in vista o a seguito di separazioni, divorzi o alla rottura del rapporto di coppia a qualsiasi titolo costituita, specialmente nell’interesse dei figli minori e del loro diritto alla bigenitorialità».

L’Asp ha sottoscritto un patto di accreditamento con le 4 mediatrici che hanno risposto al bando pubblico di selezione ed impegnato circa 25 mila euro per favorire almeno 40 percorsi per altrettante coppie.

«Il percorso, distribuito in 10 incontri, completamente gratuito, non entra nel merito della crisi coniugale – si specifica – ma si limita esclusivamente a cercare di individuare le soluzioni migliori che spesso per risentimento, rancore e rabbia, la coppia da sola fa fatica a trovare. L’intervento di mediazione potrà essere suggerito o sollecitato dai Servizi Territoriali (Comuni o Asur) soprattutto laddove sia in gioco anche l’interesse morale e materiale dei figli, restando sempre e comunque una libera scelta della coppia e circoscritto nei suoi esiti sostanziali al rapporto tra la stessa e il mediatore».

L’Ufficio Minori e Famiglia dell’Asp Ambito 9 – Silvia Tomassoni, tel. 0731 236910 – resta a completa disposizione per fornire tutte le informazioni utili. «Un’ulteriore opportunità che mettiamo a disposizione – ha sottolineato il presidente dell’Asp, Matteo Marasca – per agevolare percorsi di riorganizzazione delle relazioni di coppia, anche nell’interesse dei figli minori e dei loro diritti, in particolare quello di poter sempre contare sull’amore e la cura di entrambi genitori».