Centro Pagina - cronaca e attualità

Jesi

Jesi, il Comune cerca un delivery partner per intercettare fondi europei

L'amministrazione Bacci intende sviluppare un modello di gestione dell'illuminazione pubblica che sappia associare risparmio energetico, sicurezza urbana e acquisizione dati relativi alla qualità ambientale e dell’aria

Il traffico lungo viale della Vittoria a Jesi

JESI – Cercasi delivery partner per intercettare fondi europei. L’amministrazione intende sviluppare  attività nell’ambito delle Smart Cities ed in particolare realizzare Servizi integrati di Smart Mobility/Parking & Smart Lighting attraverso tecnologie Software, Hardware -IoT. Tradotto, la giunta Bacci intende sviluppare «un modello di gestione del sistema di illuminazione pubblica che sappia associare risparmio energetico, captazione di informazioni e dati relativi alla qualità ambientale e dell’aria, sicurezza urbana, e, al contempo, supportare la costruzione di una rete di comunicazione potente, veloce ed efficace, di quinta generazione, in grado di avvicinare i cittadini alle amministrazioni locali ed offrire servizi digitali sicuri, affidabili, veloci ed accessibili a tutti i cittadini».

Nell’ambito dello Smart Lighting (illuminazione intelligente) il progetto intende creare «un modello di gestione del sistema di illuminazione pubblica che sappia associare risparmio energetico, captazione di informazioni e dati relativi alla qualità ambientale e dell’aria, sicurezza urbana, e, al contempo, supportare la costruzione di una rete di comunicazione potente, veloce ed efficace, di quinta generazione, in grado di avvicinare i cittadini alle amministrazioni locali ed offrire servizi digitali sicuri, affidabili, veloci ed accessibili a tutti i cittadini».

Nell’ambito dello Smart Mobility/Parking (mobilità e parcheggi intelligenti), attraverso una rete di sensori di sosta ed una piattaforma tecnologica di comunicazione per la trasmissione dati alla centrale di controllo mobilità, verrebbero implementati una serie di servizi quali le informazioni agli utenti sui parcheggi disponibili su strada e/o in struttura su display, web/mobile app, il monitoraggio del pagamento per ogni singolo stallo di sosta, la gestione attiva e dinamica del parcheggio e della sua tariffazione.

La finalità dell’avviso è pertanto quella di raccogliere manifestazioni di interesse per la partecipazione al progetto in qualità di Delivery Partner, e quindi entrare a far parte del partenariato di progetto a tutti gli effetti.

I Delivery partners, si legge nel capitolato, «devono essere in grado di trasferire esperienze e conoscenza in quanto dovranno partecipare attivamente al design e implementazione del progetto (in caso di approvazione), in collaborazione con le amministrazioni comunali proponenti».