Centro Pagina - cronaca e attualità

Jesi

Jesi, la città si muove sugli scuolabus

Jesiservizi e Comune hanno invitato gli alunni delle scuole elementari e medie a disegnare i monumenti del centro storico così da poterli imprimere sui mezzi che ogni giorno li portano nelle classi

JESI – Jesi corre sugli autobus scolastici. Grazie alla Jesiservizi, che ha ideato l’iniziativa, sui mezzi che conducono ogni giorno gli alunni nelle scuole elementari e medie sono stati impressi i disegni dei monumenti più belli del centro storico. A realizzarli, gli stessi studenti. “Vado a scuola con la mia città”: questo il nome del bel progetto presentato oggi, 20 settembre, al palazzetto dello sport di via Tabano. Un migliaio i ragazzi presenti sulle tribune.

A fare gli onori di casa, Salvatore Pisconti, amministratore unico della municipalizzata Jesiservizi che ha ideato il concorso, affiancato dal sindaco Massimo Bacci, l’assessore ai servizi educativi, Marisa Campanelli e l’artista Massimo Ippoliti, che ha avuto l’ingrato compito di presiedere la giuria che ha selezionato i lavori fra i tanti arrivati. Premiati gli autori dei dieci disegni replicati sugli scuolabus.

«Vi ringrazio per queste creazioni bellissime, grazie di cuore – il commento dell’assessore Campanelli -. Vivete in una città meravigliosa. Questa iniziativa è stata pensata per aumentare il senso di appartenenza a Jesi, che merita di essere rispettata. Essa è di tutti voi, che ne rappresentate il futuro».

«Vogliamo far iniziare la scuola il primo d’agosto, siete d’accordo? – ha esordito, scherzando, il sindaco Massimo Bacci, ricevendo un No a decibel elevatissimi -. Abbiate cura della vostra città, sarà qui che crescerete e avrete probabilmente l’opportunità di vivere. Un ringraziamento speciale a Salvatore Pisconti per l’iniziativa».

I vincitori sono Andrea Fratini, Tommaso Ginesi e Matteo Grimaldi della 5°A Cappannini, Mirco Brocanelli della 3°A Collodi, Arianna Carnuccio della 4°B Collodi, Sofia Georgieva Gineva della 4°A Conti, Emanuele Fabrizi della 5°A Conti, Isabelle Radicioni della 5° A Mestica, Luca Marchegiani della 2°A Federico II, Samuele Tobia, Bergantino Giuliani e Pio Giuliani della 2°B Federico II, Leonardo Galeazzi della 3°A Federico II e Shadia Seba della 3°B Federico II.

© riproduzione riservata