Centro Pagina - cronaca e attualità

Jesi

Jesi, in centro arriva la raccolta rifiuti “smart” e servono volontari

Accordo con Anteas e Auser: dovranno informare i residenti e consegnare loro gli appositi sacchetti personalizzati in vista dell'installazione delle tredici nuove isole ecologiche automatizzate

L'isola ecologica di piazza Sansovino a Jesi

JESI – Volontari di Anteas e Auser per “accompagnare” lo sbarco in centro storico delle nuove tredici isole ecologiche “smart” per la raccolta differenziata. Il Comune ha stipulato una apposita convenzione: compito dei volontari informare i residenti e consegnare loro gli appositi sacchetti personalizzati.

C’è la necessità, sottolinea il Comune, di procedere con una «campagna capillare di informazione della popolazione». L’ampliamento della raccolta rifiuti “smart” si calcola consentirà di raggiungere circa 1.400 utenze. Anteas e Auser si occuperanno della attività di volantinaggio, consegnando i fogli informativi dell’ufficio Ambiente nelle cassette delle lettere o presso le attività economiche, e inoltre presidiando le tre postazioni da allestire per la consegna alla popolazione dei sacchetti per la raccolta differenziata agli utenti autorizzati.

L’individuazione dei siti in gran parte corrisponde con l’attuale posizionamento delle isole di prossimità per ottimizzare la copertura del servizio nella quasi totalità del nucleo storico della città. Saranno quattro le isole grandi standard: due in Piazza Spontini e poi in Largo Saponari e all’Arco Clementino. Altre sette isole dalla profondità massima di un metro e mezzo saranno dislocate fra Via Posterma, Via delle Terme, Via Francesco di Giorgio Martini, Vicolo Amici, Piazza Federico Conti, Via Farri e Costa Mezzalancia. Due le isole piccole, entrambe a Piazza Nuova.