Centro Pagina - cronaca e attualità

Jesi

Cedimenti e avvallamenti in viale della Vittoria, opposizione all’attacco

Andrea Binci interroga l'amministrazione comunale sul manto d'asfalto dell'asse cittadino. La replica: «Problemi causati dalle condutture da rinnovare»

I cedimenti in viale della Vittoria a Jesi
I cedimenti in viale della Vittoria a Jesi

JESI –  Avvallamenti e cedimenti dell’asfalto lungo viale della Vittoria, Andrea Binci del Pd incalza l’amministrazione comunale. In una interpellanza, da discutere in occasione del prossimo consiglio comunale, il consigliere d’opposizione chiede quali provvedimenti saranno adottati per risolvere le criticità, con particolare riferimento all’incrocio con via Erbarella e alla zona del cavalcavia.

«In prossimità dell’incrocio fra viale della Vittoria e via Erbarella – spiega il Comune -, i cedimenti dell’asfalto sono legati alla rottura in profondità di una tubatura fognaria di competenza di Multiservizi, alla quale spetta la manutenzione. Entro l’estate dovrebbe essere sistemata. Relativamente all’area del cavalcavia di via Gramsci, invece, il problema è connesso a una conduttura di Italgas, posizionata non molto al di sotto del livello del suolo». La situazione, fanno comunque sapere da Piazza Indipendenza, è monitorata e si attende nel contempo il bando per la gestione della rete.

«Con delibera n 163 del 25/07/2016 – osserva infatti Binci – la Giunta Comunale ha deliberato di procedere con l’esecuzione di ripristino della pavimentazione stradale di Viale della Vittoria per gli avvallamenti e le buche presenti. In alternativa alle tecniche tradizionali si è proceduto con la stabilizzazione a calce e cemento del sottofondo, in quanto la lavorazione sarebbe stata rapidissima, garantendo notevoli doti di portanza e durata nel tempo. La ripavimentazione di Viale della Vittoria riguardò il tratto tra Via San Francesco e Via Erbarella per 4.000 mq. di intervento, per una spesa di quasi 100 mila euro. Ad oggi, tuttavia, il Viale della Vittoria inizia a presentare in più punti segni di cedimento e di avvallamento, in particolare nei tratti in prossimità con Via Erbarella del Cavalcavia, causati appunto dalla presenza di tubazioni di Italgas e di Multiservizi. Non si è ancora intervenuto, purtroppo, ed è importante sapere quando si procederà con il ripristino della carreggiata».