Cartello offensivo nei confronti del Sindaco che replica: «Non farò denuncia»

Un cartello scritto a mano è apparso in prossimità di Piazza Pergolesi. Il commento del primo cittadino

cartello sindaco jesi

JESI – Un cartello offensivo nei confronti del primo cittadino Massimo Bacci è apparso stamattina davanti ad un’attività nei pressi di Piazza Pergolesi.

Massimo Bacci
Il sindaco Massimo Bacci

Il cartello, scritto a mano con un pennarello nero, non è sfuggito e qualcuno lo ha immortalato facendogli fare il giro del web. «Non ho intenzione di rivolgermi alle forze dell’ordine – spiega il Sindaco Bacci – Trovo che nei confronti di chi utilizza certi modi ci sia ben poco da fare. Mi hanno detto che è stato visto davanti ad un’attività in Piazza Pergolesi ma non ho idea di chi sia stato. Quello che dispiace è che oltre il poco rispetto nei miei confronti c’è anche una mancanza nei confronti di chi non c’è più (Marchionne, ndr) indipendentemente da come la si possa pensare».

Nel cartello ignoti hanno espresso un commento positivo per la scomparsa di Sergio Marchionne, dirigente Fiat morto lo scorso 27 luglio, facendo un esplicito riferimento al Sindaco di Jesi. «Qualcuno sta andando veramente oltre – scrive Jesiamo, il gruppo di maggioranza – Seminatori di odio o stupidi, comunque disgustosi».

Il Partito Democratico di Jesi esprime  solidarietà al Sindaco Massimo Bacci, condannando lo spregevole atto a danno del sindaco e di tutta la comunità che egli rappresenta.
Simili gesti vanno contro la cultura del confronto civile e del dialogo democratico.