Centro Pagina - cronaca e attualità

Jesi

Jesi al ballottaggio: con Fiordelmondo sindaco, Animali vice e assessore a servizi sociali e educativi

«Non c’è l’affanno delle nomine: c’è una proposta politica che ha ottenuto l’apprezzamento della città ed era importante che la legittimazione passasse anche dal voto dei cittadini. Linee guida delle scelte, qualità e discontinuità»

Lorenzo Fiordelmondo e Samuele Animali

JESI – In caso di vittoria al ballottaggio del candidato sindaco del centrosinistra Lorenzo Fiordelmondo, Samuele Animali sarà vice sindaco e assessore a servizi sociali e educativi e rapporti col terzo settore. L’annuncio oggi 18 giugno. «Un altro componente di Giunta – dice Fiordelmondo – sarà annunciato la settimana prossima ma non c’è l’affanno delle nomine: c’è una proposta politica che ha ottenuto l’apprezzamento della città ed era importante che la legittimazione passasse anche dal voto dei cittadini. Linee guida delle scelte, qualità e discontinuità».

Animali, 54 anni, è stato candidato sindaco di Jesi in Comune nel 2017 e poi consigliere comunale. Insegna Diritto ed economia al Liceo economico sociale Galilei di Jesi ed è avvocato. In passato è stato difensore civico prima in Comune e poi in Regione e ha lavorato in università come docente e ricercatore a contratto. Con 365 preferenze, è stato il secondo in assoluto più votato fra i candidati consiglieri il 12 giugno.

«Era nell’aria, nulla di nascosto e tutto alla luce del sole dell’accordo fra movimenti politici – dice Animali – con Lorenzo siamo ottimi amici, colleghi e abbiamo forte consonanza di vedute. Ma tutto era importante passasse dal voto dei cittadini, a cui è giusto spetti l’ultima parola».

«L’Asp – dice Animali – è una macchina che funziona ma va fatta funzionare sempre meglio. A partire da progetti come i lavori sulla Casa di riposo, nel programma di mandato civico del 2017 ma non ancora partiti. Alla luce degli aumenti, come per altre opere, andranno rifinanziati e trovate le risorse». Poi «Pnrr, scuola di formazione, gli uffici Asp che nella nuova Casa di riposo non ci saranno più e tutti a Villa Borgognoni non ci staranno». In tema scuola, «Jesi è centrale anche e perché sono presenti scuole che servono tutto il territorio. Il che ha effetti su economia, mobilità e tanto altro di cui tenere conto e su cui lavorare in relazione con l’intero territorio».