Centro Pagina - cronaca e attualità

Jesi

Jesi, in aumento il costo di demolizione del vecchio ospedale. Ma l’iter va avanti

Il Comune ha nuovamente determinato il contributo per l'abbattimento del nosocomio di viale della Vittoria. La cifra complessiva sale a 1,5 milioni

La sede del vecchio ospedale di viale della Vittoria
La sede del vecchio ospedale di viale della Vittoria

JESI – Aumentano i costi di demolizione del vecchio ospedale di viale della Vittoria. La cifra complessiva da spendere sarà di 1,5 milioni di euro, dal milione inizialmente preventivato.

Incrementa, pertanto, il contributo dovuto dal Comune per l’abbattimento, essendo proprietario dell’area al 12%, equivalente a 186.594,10 euro. Rispetto al progetto definitivo approvato in linea tecnica dal comune di Jesi, risulta un aumento di spesa scaturito sostanzialmente dall’inserimento di opere per la bonifica e la protezione ambientale del sito non precedentemente considerate, quali rimozione di pavimentazioni viniliche, confinamento di tubazioni, etc.

Il progetto esecutivo è stato già validato e si spera, coronavirus permettendo, di attivare le ruspe entro fine anno. Lo auspica il sindaco Massimo Bacci, che sta sollecitando da tempo la demolizione al fine di evitare l’ulteriore degrado.

Quel che è certa è la volontà di progettare un ampio parcheggio al posto delle due palazzine. Per il resto, tutte le strade sono aperte. L’Asur Marche potrebbe infatti mettere sul mercato le proprietà. Ci saranno, forse, uffici e appartamenti, come prevedeva il “vecchio” piano di recupero, ma in numero decisamente minore. Le probabili destinazioni d’uso saranno dunque la residenza, i pubblici esercizi, uffici, studi professionali, agenzie varie, artigianato di servizio e servizi collettivi di carattere locale e generale. Se ne riparla, comunque, fra qualche anno, anche considerando le difficoltà del settore immobiliare.