Centro Pagina - cronaca e attualità

Jesi

Jesi, l’aula consiliare si fa bella per il web

Approvato un progetto da 45 mila euro per potenziare il sistema audio e video della sala del consiglio comunale, così da poter trasmettere agevolmente in streaming sedute e incontri

Il consiglio comunale di Jesi

JESI – Un sistema integrato, ad uso della sala consiliare, per l’amplificazione sonora, la registrazione audio e video delle sedute, interconnesso con il software del servizio streaming. È quanto verrà realizzato dal Comune per proiettare al futuro l’aula del consiglio comunale. Un progetto da circa 45 mila euro, per il quale la giunta Bacci è pronta ad avviare la gara.

Nel dettaglio, si richiederà la fornitura dell’hardware necessario per l’implementazione del sistema e la posa in opera, comprensiva di tutti i lavori necessari per l’installazione. La messa in produzione del sistema nel suo complesso ed il collaudo finale. La formazione del personale tecnico dell’ente, il servizio di assistenza comprensivo di manutenzione e aggiornamenti software, per la durata di cinque anni, nonché l’estensione della garanzia a 5 anni su tutte le componenti hardware con sostituzione entro 24 ore dalla segnalazione del guasto.

I problemi, secondo sindaco, assessori, sono attualmente molteplici: «La sala consiliare del Comune di Jesi è dotata di impianti audio e video ormai obsoleti e mal funzionanti, tant’è vero che più volte sono stati interessati da guasti. Non è più garantita la manutenzione degli stessi ed è sempre più difficile reperire sul mercato le parti di ricambio. Nonostante siano stati effettuati interventi parziali di riparazione dei microfoni attualmente funzionanti, in quanto non più sostituibili con nuovi, la gestione audio dell’impianto microfonico è diventata difficoltosa, sia per la fruizione in sala che per la registrazione delle sedute consiliari. Lo streaming web attualmente prodotto dagli impianti in dotazione è obsoleto, una telecamera è malfunzionante e fornisce un flusso fuori dagli standard odierni. L’attuale impianto richiede l’impiego di uno o più dipendenti comunali per espletare la regia delle sedute consiliari attraverso operazioni manuali».

A tale proposito, si spiega, «il Presidente del Consiglio Comunale ha richiesto la realizzazione di un sistema integrato, ad uso della sala consiliare, per l’amplificazione sonora, la registrazione audio e video delle sedute, integrato con l’attuale trasmissione in streaming. La Sala del Consiglio comunale è stata, inoltre, oggetto di recente restyling con una manutenzione straordinaria degli arredi». È stata sostituita la moquette e sono stati lucidati gli scranni.