Centro Pagina - cronaca e attualità

Jesi

Jesi, assunzioni in Comune: altro rinvio

Per le prove scritte delle procedure di concorso rimaste in standby, che sembrava di dovessero tenere il 16 e 17 febbraio, ad ora altro slittamento «a data e sedi da definirsi» alla luce del nuovo Protocollo

Il palasport Ezio Triccoli di Jesi

JESI – Contrordine, nuovo rinvio. A fronte della pandemia, non c’è pace per i concorsi pubblici, compresi quelli per le previste assunzioni al Comune di Jesi, da tempo in standby. E così ecco che le prove scritte che sembrava si potessero finalmente tenere- erano già state fissate e annunciate le date del 16 e 17 febbraio prossimi – subiscono un ulteriore rinvio, «a data e sedi da definirsi nei prossimi giorni» date le disposizioni del nuovo Protocollo del Dipartimento della Funzione Pubblica del 3 febbraio.

Le procedure in sospeso riguardano otto assunzioni a tempo pieno e indeterminato fra Jesi e Maiolati Spontini – posti di categoria C, per la quale è sufficiente il diploma, rispettivamente da istruttore amministrativo contabile e amministrativo- e ulteriori quattro posti di categoria C, di cui tre con profilo professionale di istruttore tecnico a Jesi e uno con profilo professionale di istruttore geometra per il Comune di Monsano.

Le prove per entrambe, convocati rispettivamente 59 e 52 candidati, si sarebbero dovute tenere divise in gruppi, con criterio alfabetico, nelle sedi rispettivamente della Fondazione Colocci e di Palazzo dei Convegni.

Per gli otto posti fra Jesi e Maiolati erano state oltre 1.650 le domande e infine 1.605 gli ammessi alla prova preselettiva al PalaTriccoli dello scorso ottobre. Ma degli aventi diritto, appena il 20% circa si presentò per partecipare alle tre sessioni in cui era stata “spezzata” la prova.