Centro Pagina - cronaca e attualità

Jesi

Jesi, assegnato l’appalto per la nuova Lorenzini

Ad aggiudicarsi il bando per la costruzione della scuola in via Schweitzer un'impresa di Forlì. Tre anni per l'ultimazione del cantiere

L'atrio - agorà
L'atrio - agorà della nuova scuola Lorenzini

JESI – Scuola Lorenzini, assegnato l’appalto a una ditta di Forlì. Tre anni per completare il nuovo edificio che accoglierà, in via Schweitzer, studenti, docenti e personale della media temporaneamente trasferita, dal 2014, nei locali dell’ex Seminario vescovile di via Lorenzo Lotto. Un appalto da poco meno di 4 milioni di euro, a copertura dei quali l’amministrazione comunale ha contratto un mutuo con la Cassa Depositi e Prestiti. Il progetto conta anche su un finanziamento ministeriale di 1,7 milioni di euro.

La nuova scuola, resasi necessaria a seguito delle verifiche sismiche effettuate sul vecchio plesso (ora abbattuto per mancanza di sicurezza), sarà composta da quattro corpi e ospiterà su due piani 15 aule normali, 5 sezioni per 420 alunni, e aule speciali come laboratori e biblioteca. Quindi la palestra, sul retro, prefabbricata in cemento armato, con spogliatoi, servizi, area di pronto soccorso e fruibile anche in orari extrascolastici per altri utenti, tanto che l’accesso del pubblico è esterno. Previsto anche un atrio-agorà, collegato con l’esterno da una vetrata schermata a tutta altezza, con ante apribili, che si affaccia su porticato e piazzale. All’interno una scalinata che confluisce su una platea, dove sedersi o partecipare ad attività ricreative.

Alla luce del fatto che sono venuti meno i vincoli di indebitamento dei Comuni, la giunta ne ha approfittato per un completo cambio di rotta: approvazione immediata di un nuovo progetto di fattibilità tecnica e economica con operazione interamente in capo al Comune, pratica subito in Consiglio comunale per la necessaria modifica del piano opere pubbliche, pieno mandato all’Area Servizi Tecnici per tutti gli atti conseguenti.