Centro Pagina - cronaca e attualità

Jesi

Jesi, allarme polpette blu: avvelenato un cane in via Sanzio

Un labrador ha ingerito polpettine di metaldeide e ora rischia la morte. L'allarme al 112 e la paura che possano esserci esche disseminate nel quartiere di via Sanzio

JESIL’odio si materializza sotto forma di polpettine blu, disseminate a Jesi in giro tra via Raffaello Sanzio e via Gigli. Ieri mattina un Labrador ha trovato una di queste polpettine killer e l’ha mangiata, subito ha iniziato a stare male, manifestando i sintomi dell’avvelenamento. Il proprietario lo ha portato dal veterinario, ed è subito emerso che l’animale aveva ingerito una polpetta contenente il veleno “metaldeide” per le lumache.

Ora lotta tra la vita e la morte, ma è allarme tra i proprietari dei cani che temono vi possa essere un avvelenatore seriale in azione in quella zona. Il proprietario del cane avvelenato ha allertato i carabinieri, ma serve grande attenzione in primis da parte dei proprietari affinché durante le loro passeggiate con i cani vigilino attentamente sui percorsi.

È fondamentale che non vengano raccolti o ingeriti bocconi di alcun tipo, perché potrebbero essere esche con chiodi, viti o addirittura avvelenate. Bisogna fare attenzione: se le polpette hanno puntini blu si tratta di lumachicida, se hanno puntini rossi è veleno per topi. È la prima cosa da segnalare al veterinario se il proprio cane ne ha ingerite. Poi allertare le forze dell’ordine.