Centro Pagina - cronaca e attualità

Jesi

Jesi: alberature pericolanti e secche, le tagliano gratuitamente i cittadini

Il Comune ha autorizzato due ditte a occuparsi, senza oneri, di rimuovere piante che potrebbero mettere a rischio la pubblica incolumità. Non mancano le polemiche sulla questione

JESI – Piante secche e pericolanti in via Agraria e via dei Colli, due ditte si offrono volontarie per tagliarle a titolo gratuito. I tecnici del servizio Infrastrutture e Mobilità del Comune hanno già eseguito sopralluoghi di verifica nei siti d’intervento, a seguito appunto delle segnalazioni dei privati, ed è effettivamente emersa la presenza di alcuni alberi per cui è necessario l’abbattimento ed il taglio delle branche secche.

«Gli interventi affidati – spiega la giunta Bacci – dovranno essere svolti nel rispetto delle normative vigenti in materia di sicurezza sul lavoro. I soggetti affidatari risponderanno degli eventuali danni cagionati, per colpa o dolo, a persone o cose nell’esercizio dell’attività, sollevando da qualsiasi responsabilità l’amministrazione comunale».

In via Agraria, in particolare, proprio per evitare rischi per la pubblica incolumità, da oggi a venerdì la circolazione sarà rivista al fine di consentire all’azienda agricola che si è fatta carico del lavoro di procedere in piena sicurezza. Non sono mancate le polemiche da parte di alcuni cittadini per le modalità con cui alcuni alberi sono stati tranciati da parte degli operai municipali. Idem per le aiuole. La questione è approdata più volte anche in consiglio comunale.

Non è raro osservare inoltre piante tagliate, principalmente per legna da ardere, nelle zone di campagna. Ciò ovviamente non dipende dal Comune, ma da qualche trasgressore che agisce illegalmente. Vale sempre l’invito a segnalare l’illecito così da consentire alla Polizia locale e alla Forestale di intervenire tempestivamente.