Casa del Materasso Jesi
Casa del Materasso Jesi
Centro Pagina - cronaca e attualità

Jesi

Garden Europa Azienda Florovivaistica
Garden Europa Azienda Florovivaistica

Jesi, con Adrilink il turismo del paesaggio adriatico trova casa all’ex Enoteca

In scadenza in questi giorni l’indagine di mercato con cui Jesi, che di Adrilink è capofila, cerca chi progetti l’allestimento a Palazzo Balleani vecchio di un “Centro di Interpretazione del Paesaggio”

Palazzo Balleani, già sede dell'enoteca e ora del Polo enogastronomico

JESI – Troverà casa a Palazzo Balleani vecchio, già sede dell’Enoteca e oggi dell’Istituto Marchigiano di Enogastronomia in attesa di rilancio, il progetto Adrilink (Adriatic Landscape Interpretation Network -Programma Interreg-Adrion 1108), dedicato a promozione e sviluppo del turismo paesaggistico nella regione adriatica. In scadenza in questi giorni l’indagine di mercato con cui il Comune di Jesi, che di Adrilink è capofila, cerca chi progetti l’allestimento a Palazzo Balleani vecchio di un “Centro di Interpretazione del Paesaggio”.

Il progetto Adrilink è finanziato dalla Commissione Europea e vede Jesi capofila di un partenariato che coinvolge 11 soggetti di 8 Paesi diversi di qua e di là dell’Adriatico, per «promuovere la valorizzazione e la conservazione sostenibile del patrimonio naturale e culturale come attività di crescita nell’area adriatico-ionica».

Il concorso di progettazione avviato intende selezionare il soggetto cui affidare la realizzazione del “Centro di Interpretazione del Paesaggio”, fra prodotti multimediali, allestimenti e tecnologie interattive. In particolare la proposta finale deve evidenziare le peculiarità del territorio di Jesi e della Vallesina valorizzandone paesaggio, architettura, storia, enogastronomia.

«Il percorso espositivo – spiega il bando – con un allestimento moderno e partecipato dovrà ideare un ambiente nel quale far convivere la realtà con il virtuale; raccontare le caratteristiche di Jesi e della Vallesina coinvolgendo, con metodologie interattive, un target di utenza aventi interessi diversificati; collegare in maniera virtuale i Centri di Interpretazione del Paesaggio ubicati nelle città che fanno parte del progetto Adrilink».

Recente, a Palazzo Pianetti, la firma del protocollo di cooperazione del progetto Adrilink. In merito il sindaco di Jesi Lorenzo Fiordelmondo ha parlato di «un impegno ad accrescere la conoscenza e il dialogo sociale sullo sviluppo di un turismo paesaggistico sostenibile e responsabile. È stata anche l’occasione per tornare a parlare di turismo e di comunità nell’ambito del progetto Adrilink, volto a promuovere il turismo paesaggistico nella Regione Adriatica. Insieme all’assessore al Turismo Alessandro Tesei abbiamo evidenziato come la sinergia tra i comuni della Vallesina sia fondamentale per perseguire una strategia di sviluppo omogenea. Il turismo è un asset fondamentale per la crescita del nostro territorio anche in ottica europea e della regione adriatica».

Al progetto prendono parte soggetti di Italia, Grecia, Croazia, Slovenia, Bosnia Erzegovina, Montenegro, Serbia e Albania. Fra gli obiettivi: «istituzione di una rete adriatica per il turismo del paesaggio; condivisione di una metodologia comune per lo sviluppo e l’implementazione di centri di interpretazione del paesaggio; realizzazione di un sistema di nuovi itinerari e percorsi dell’Adriatico basato sull’interpretazione del paesaggio; creazione di una piattaforma digitale e di una app dedicata; costituzione di 10 centri di interpretazione del paesaggio dotati di applicazioni per tecnologie intelligenti e soluzioni ICT innovative; Definizione di una Strategia di Destinazione Turistica condivisa in area adriatico-ionica da tutti i partner di progetto».

agrturismo il gelso fabriano
Sì con te superstore Jesi Il Torrione