Centro Pagina - cronaca e attualità

Jesi

Jesi: la città abbraccia per l’ultima volta Andrea “Jimbo”, scomparso a 55 anni

L'ultimo addio sabato mattina nella chiesa di San Massimiliano Kolbe, poi la cremazione e la tumulazione delle ceneri al cimitero comunale

JESI- La comunità jesina è orfana oggi del sorriso dolce e dell’allegria speciale di Andrea Pieroni conosciuto da tutti come “Jimbo”. Un “ragazzone” di 55 anni, adottato affettuosamente dai circoli Sanfra al San Francesco e alla Sezio’ di via delle Nazioni dove era solito uscire e incontrare gli amici. Era parte della squadra, una parte fondamentale che oggi manca terribilmente. Andrea da qualche anno era ospite di una struttura residenziale specializzata. Amatissimo da tutti, era rimasto in contatto con gli amici di sempre. Poi il maledetto Covid ha distrutto tutto. Andrea ha cercato di contrastarlo in tutti i modi, aiutato dai medici dell’ospedale “Carlo Urbani” dove era ricoverato, ma le sue condizioni di salute già difficili, sono state compromesse definitivamente dal subdolo male che lo ha strappato mercoledì all’amore della sua famiglia e degli amici più cari. Jimbo si è spento all’ospedale di Jesi mercoledì. La camera ardente è stata allestita all’obitorio dell’ospedale. Sarà possibile rendergli omaggio anche oggi pomeriggio fino alle 18,45.

Andrea “Jimbo” Pieroni


I funerali saranno celebrati domani mattina (sabato 5 giugno) alle 11 nella chiesa di San Massimiliano Kolbe, poi la cremazione e la tumulazione delle ceneri nel cimitero comunale di Jesi. Lascia nel dolore la mamma Brunetta, le sorelle Elisabetta e Marta, i cognati Gianni e David, gli amati nipoti Sara, Emma, Francesco e i parenti. «La tua anima pura resterà per sempre nei cuori di tutti noi», così la famiglia ha voluto salutare il caro Andrea.
«Adesso potrai mangiare tutti i piatti di tortellini alla panna che vuoi, ti ricorderemo sempre», dice un amico ricordando i memorabili piatti di tortellini che erano la gioia di Andrea quando uscivano a cena. «Esprimiamo tutto il nostro dispiacere e sentimento di cordoglio – dicono dal Circolo San Francesco – per la scomparsa di Andrea, nostro affezionatissimo frequentatore. Eravamo tutti molto legati a lui e questa terribile notizia non l’avremmo mai voluta ricevere. Siamo vicini alla sua famiglia». Tanti i messaggi di cordoglio postati sui social.