Centro Pagina - cronaca e attualità

Jesi

Jesi, abbattuti quattro pini pericolanti. Al loro posto lecci o aceri

A causa del forte vento, i dipendenti del Comune, d’intesa con i vigili del fuoco, avevano provveduto a transennare l’area di via Aldo Moro per evitare il transito di auto e pedoni

Il taglio dei pini in via Aldo Moro a Jesi

JESI – L’area Servizi Tecnici del Comune ha proceduto questa mattina, mercoldì 5 febbraio, all’abbattimento di quattro pini disposti lungo viale Aldo Moro che, per inclinazione e assenza dell’apparato radicale, costituivano un serio pericolo per la pubblica incolumità.

Già nella giornata di ieri, a causa del forte vento, i dipendenti del Comune, d’intesa con i vigili del fuoco, avevano provveduto a transennare l’area per evitare il transito di auto e pedoni.

I tecnici del comune al lavoro per tagliare i pini

«In considerazione dell’impossibilità di effettuare qualsiasi altro tipo di intervento che potesse permettere alle piante di non costituire più un pericolo, non vi è stata altra scelta che l’abbattimento», spiega in una nota l’amministrazione jesina.
Al loro posto saranno piantumate essenze arboree autoctone, come querce, lecci e o aceri.

Dovuta alla totale assenza dell’apparato radicale anche la caduta, per il forte vento della giornata di ieri, di due lecci in via XX Luglio dove si stanno eseguendo i lavori di rifacimento dei marciapiedi. L’amministrazione fa sapere che saranno monitorate anche altre piante presenti per verificare che non vi siano ulteriori situazioni di pericolo.