Centro Pagina - cronaca e attualità

Jesi

Jesi: a novembre il premio nazionale di poesia l’Arte in Versi

Fondato e presieduto dal poeta e critico letterario marchigiano Lorenzo Spurio, il premio quest'anno va alla poetessa messinese Maria Costa, all'editore milanese Alessandro Miano e al poeta Dante Maffia

Lorenzo Spurio presidente dell'Associazione Euterpe
Lorenzo Spurio presidente dell'Associazione Euterpe

JESI – Conto alla rovescia per la VI edizione del Premio Nazionale di Poesia “L’arte in versi”, fondato e presieduto dal poeta e critico letterario Lorenzo Spurio presidente dell’associazione culturale jesina Euterpe.

Giunto alla VI edizione il premio quest’anno ha sede a Jesi: «Questo premio lo organizziamo ogni anno – spiega Spurio – con sede a Jesi dopo che le prime tre edizioni hanno avuto sede a Firenze. È un premio molto riconosciuto e vi partecipa un sacco di gente, basti pensare che quest’anno sono stati oltre mille i testi inviatici. Oltre ai premiati, scelti da una giuria, si assegnano dei premi speciali fuori concorso: due alla memoria a poeti scomparsi da poco o tanto tempo che intendiamo ricordare e celebrare e uno alla carriera». Trattandosi di un premio nazionale i riconoscimenti vanno ad esponenti di spicco della cultura italiana e del mondo poetico: «Quest’anno abbiamo di premi speciali alla “Memoria” per la poetessa messinese Maria Costa deceduta nel 2016 e il poeta ed editore milanese Alessandro Miano deceduto nel 1994. Alla carriera andrà al noto poeta, scrittore, saggista Dante Maffia, originario della Calabria ma vivente da tanti anni a Roma, candidato anche al premio Nobel per la letteratura, vincitore dei maggiori premi letterari italiani, amico di intellettuali, su di lui hanno scritto, solo per citarne alcuni Palazzeschi, Moravia, Bellezza, Maraini, Spaziani, Merini».

La locandina dell'evento
La locandina dell’evento

Intanto sabato 21 ottobre, ore 17, la Biblioteca Diocesana “Cardinale Petrucci” ospiterà il nuovo libro della poetessa pesarese Michela Tombi intitolato “Dentro il mio vento” (con prefazione di Lorenzo Spurio e nota di Antonio Cerquarelli). Una silloge dedicata e imperniata sui motivi affascinanti della natura, tra gli spazi incontaminati e i colloqui intimi con gli ambienti piacevoli della nostra Regione. Canti di amicizia e riconoscenza al creato dove è palpabile l’amore per l’universo e la centralità della figura dell’uomo pervaso da intenti solidali e moniti altruistici. L’incontro, organizzato dall’Associazione Culturale Euterpe con il patrocinio del comune di Jesi e della Provincia di Ancona è l’ultimo appuntamento del ciclo “Incontri con l’autore”. A parlare del libro di Michela Tombi saranno il poeta Elvio Angeletti, il collaboratore della rivista di letteratura “Euterpe” Stefano Bardi mentre il critico letterario Vincenzo Prediletto intervisterà la poetessa pesarese. L’incontro è aperto al pubblico.