Centro Pagina - cronaca e attualità

Jesi

Jesi, oltre 3 mila i visitatori per la mostra su Raffaello e Colocci

É il dato raccolto alla fine dello scorso agosto per l'evento, ancora visitabile fino al prossimo 30 settembre. In forte crescita rispetto al 2020 i contatti registrati dall'Ufficio Turismo

L'Arianna addormentata esposta alla mostra su Raffaello e Colocci

JESI – Sono stati tre mila in poco più di tre mesi d’apertura i visitatori della mostra sui rapporti tra Raffaello Sanzio e lo jesino Angelo Colocci, che chiuderà solo il prossimo 30 settembre. Aperta lo scorso 20 maggio, l’esposizione sarà ancora visitabile fino al 30 settembre prossimo.

Il dato dei 3 mila visitatori è quello raccolto alla fine dello scorso agosto. La mostra “Raffaello e Colocci. Bellezza e scienza nella costruzione del mito di Roma antica” è stata allestita nei nuovi spazi appositamente ricavati ai Musei Civici di Palazzo Pianetti.

L’evento punta su tecnologia immersiva e multimedialità, oltre che su “pezzi” come l’Arianna addormentata dell’Archeologico di Firenze, esposta agli Uffizi, e su prestiti dai romani Musei Capitolini e dal Mann di Napoli.

Angelo Colocci
Angelo Colocci con un globo stellato in mano nell’affresco di Raffaello “Scuola di Atene”

Un appuntamento pensato per illustrare i rapporti fra il Sanzio e il suo contemporaneo umanista jesino Angelo Colocci, intellettuale e segretario di Papi che con Raffaello condivise la presenza nella Roma del Rinascimento. Illustrando la tesi secondo la quale lo stesso Colocci potrebbe essere stato raffigurato dal Sanzio fra i personaggi del celeberrimo affresco “Scuola di Atene” in Vaticano.

Intanto in forte aumento i dati dei contatti registrati dall’Ufficio Turismo di Piazza della Repubblica, che però vanno letti alla luce del fatto che un anno fa la gran parte degli spostamenti, specie da parte di stranieri, non era permessa o era fortemente limitata causa pandemia.

Percentuali clamorose, rispetto allo stesso mese del 2020, quelle di giugno: +150% di contatti da parte di visitatori italiani e addirittura +2188% da parte di stranieri. Nei mesi successivi +23% di italiani e + 88% di stranieri a luglio, + 20% di connazionali e +232% di visitatori dall’estero nel mese di agosto. Dal nord Italia e dal nord Europa le provenienze principali, che restano più o meno le consuete: in particolare da Germania, Olanda, Belgio.