Centro Pagina - cronaca e attualità

Jesi

Jesi, torna la rassegna “La Cultura Vien Viaggiando”. Coltorti: «Costruire l’accoglienza»

Dal 5 novembre e per quattro appuntamenti, i racconti di viaggio in Paesi di tutto il mondo attraverso materiale, foto e video. Spazio anche al territorio e a Cingoli, Offagna, Morro d’Alba e Corinaldo in virtù della collaborazione con 'I Borghi più Belli d’Italia delle Marche'

La Cultura vien viaggiando: da sinistra Carlo Bellocchi, Maurizio Gualdoni e Ugo Coltorti

JESI – «Finalmente si ricomincia a viaggiare e anche a vivere di questi appuntamenti. Sul fronte del turismo a Jesi, la prima cosa che va costruita è una cultura dell’accoglienza così da fare apprezzare ancora meglio le bellezze che pure abbiamo». Così Ugo Coltorti, assessore al turismo del Comune di Jesi, nel presentare, insieme a Maurizio Gualdoni e a Carlo Belocchi del CTG, la nuova edizione de La Cultura Vien Viaggiando, format al via dal 5 novembre, e per quattro appuntamenti, all’Hotel Federico II.

Dopo l’edizione speciale dello scorso anno, svoltasi in remoto a causa della situazione epidemiologica, torna l’appuntamento dedicato alle esperienze di viaggio, alla scoperta di posti unici al mondo, organizzata dall’associazione Centro Turistico Giovanile (CTG) “Vallesina” di Jesi.

Rimane il ciclo di quattro incontri dedicati ad altrettanti viaggi in quattro Paesi diversi, raccontati dai viaggiatori attraverso materiale, foto e video prodotto durante la loro esperienza, guidando i partecipanti in un percorso ricco di emozioni e di località inconsuete, fuori dalle tradizionali rotte commerciali dove fare turismo spesso significa anche integrazione e solidarietà.

«La novità di quest’anno – riferisce il presidente del CTG Vallesina Gualdoni – è la collaborazione con l’associazione ‘I Borghi più Belli d’Italia delle Marche’ a seguito dell’accordo di collaborazione stipulato a livello nazionale tra il Centro Turistico Giovanile e l’associazione “I Borghi più Belli d’Italia” con l’intento di far conoscere e promuovere sia sul territorio locale che quello nazionale la conoscenza turistica dei borghi marchigiani con le sue tradizioni e le sue eccellenze». Per l’occasione il 12 novembre sarà presente il Presidente Nazionale de “I Borghi più Belli d’Italia” sig. Fiorello Primi. «Inoltre, da quest’anno – riferisce il coordinatore della rassegna Daniele Pinti, la rassegna sarà trasmessa in diretta streaming sulla pagina Facebook “Ctg Vallesina – Jesi” e sul canale You Tube “Ctg Vallesina”».

Quattro saranno i borghi ospiti e precisamente Cingoli, Offagna, Morro d’Alba e Corinaldo, presenti per ciascuna serata con i loro rappresentanti che illustreranno il loro borgo con un breve video. Saranno chiamati ad intervenire anche i protagonisti dei viaggi che racconteranno al pubblico le loro impressioni ed emozioni di viaggio, portando con loro e mostrando ai presenti anche gli oggetti più caratteristici e significativi del luogo. La rassegna vanta il patrocinio del Comune di Jesi, della Regione Marche, dell’Assemblea Legislativa delle Marche e della Presidenza Nazionale del Centro Turistico Giovanile. L’ingresso è libero ma è obbligatorio effettuare la prenotazione all’indirizzo email prenotazioni.ctgvallesina@gmail.com specificando quali serate si vuole partecipare, cognome, nome e cellulare. Successivamente verrà inviata e-mail di conferma da esibire all’ingresso con il green pass..

Il programma

VENERDÍ’ 05 NOVEMBRE

IL MADAGASCAR E LE SUE MERAVIGLIE  a cura di Luca Spadaccini

Sedici giorni di viaggio, talvolta intenso e complicato, alla ricerca delle meraviglie di questa isola oceanica. Tra le sue splendide spiagge, i colori incontaminati della natura ed il magnetico sorriso del suo popolo che si è ritrovato a sorprendere il viaggiatore e nello stesso emozionarlo infinite volte.

VENERDI’ 12 NOVEMBRE

SRI LANKA … LA LACRIMA DELL’INDIA a cura di Sara Corinaldesi e Lorenzo Perini

Il viaggio inizia dalla parte centrale dello Sri Lanka di cui fa parte il triangolo culturale che comprende i siti archeologici più importanti: Anuradhapura e Polonnaruwa, entrambi in passato ex capitale dell’isola e Mihintale. Scendendo a Sud si arriva al tempio della roccia di Dambulla e Sigirya, il sito più consociuto dello Sri Lanka come pure la Hill Country, famosa per le sue piantagioni di Tè con le instancabili donne Tamil che lo raccolgono.

VENERDI’ 19 NOVEMBRE

NICARAGUA … DOVE TUTTO E’ PIU’ FACILE a cura di Luca Foria

Il viaggio è durato un mese spostandosi a piedi, con i caratteristici bus locali, con le barche ed i traghetti spingendosi nelle zone poco frequentate dal turismo. Tra imprevisti, cambi di itinerario, ricerca di nidi di tartaruga e subendo anche un arresto da parte della polizia locale, si è visitato la foresta primaria, dormito su un’isola deserta e fatto il bagno nel fiume popolato da alligatori. Particolare interesse che ha suscitato al viaggiatore non sono stati solo gli animali e le incredibili piante ma la conoscenza della cultura ed i modi di vivere delle differenti popolazioni del luogo.

VENERDI’ 26 NOVEMBRE

IRAN: UN VIAGGIO INDIETRO NEL TEMPO  a cura di Giorgia Ceccacci

L’Iran è un museo a cielo aperto, immense zone desertiche dove spuntano qua e là meraviglie che si mimetizzano tra la sabbia e città-oasi dove si sente ancora l’atmosfera dei carovanieri che percorrevano la via della seta. Ma l’Iran non è solo questo, è un paese fatto di uomini, donne, bambini che amano uscire la sera, sedersi fino a notte fonda a fare picnic. Sono curiosi, ti fermano, vogliono sapere la tua storia. Non ti senti un turista, ma un cittadino del mondo. Un viaggio fatto con due persone speciali, la mamma, la miglior viaggiatrice e Pezhman il fantastico accompagnatore. Un paese dalle mille sfaccettature, alcune difficili da capire, altre incredibilmente sorprendenti.