Centro Pagina - cronaca e attualità

Jesi

Interporto Jesi, passo decisivo nella costituzione del polo per il servizio sanitario delle Marche

Aggiudicata la gara per la realizzazione del centro servizi per la Centrale del 118, la Centrale di risposta unica per le prenotazioni ed il magazzino del farmaco. A darne notizia è il consigliere regionale Enzo Giancarli

La palazzina dell'interporto delle Marche a Jesi che sorge alla Coppetella

JESI – Più vicino il polo logistico per il servizio sanitario delle Marche. È stata aggiudicata la gara per la realizzazione della Centrale regionale del 118, la Centrale unica di risposta alle prenotazioni (Cur Umbria e Marche) ed il magazzino regionale del farmaco all’Interporto di Jesi.

Il consigliere regionale Enzo Giancarli

«Si sta realizzando quel polo strategico non solo logistico ma anche di servizi che era negli obiettivi della Regione Marche», commenta il consigliere regionale del Pd, Enzo Giancarli, che da sempre si occupa e segue le vicende dell’infrastruttura jesina. Un paio di mesi fa, l’obiettivo che si sta concretizzando, con il passaggio decisivo della gara, era stato affrontato, proprio su richiesta di Giancarli nella commissione Ambiente, Territorio ed Infrastrutture – riunitasi proprio a Jesi, nella sede dell’Interporto -, ed alla quale aveva partecipato anche l’amministratore unico della struttura, Federica Massei – durante la quale si era ribadita l’importanza strategica dell’Interporto.

«L’incontro era stato determinante per approfondire le possibilità future della struttura – riprende Giancarli –. Possibilità che si sono dimostrate realistiche e con basi solide, visto che stanno prendendo forma i progetti di realizzazione del polo logistico sanitario nella struttura. Il passo avanti compiuto è fondamentale per il rilancio e lo sviluppo dell’Interporto per i quali resta, però – aggiunge Giancarli –, indispensabile, oltre al mantenimento delle infrastrutture originarie dell’Interporto, il raddoppio della linea ferroviaria Orte-Falconara, quale ponte fra Adriatico e Tirreno, perno di un sistema di trasporto articolato e integrato. Voglio ricordare che il Consiglio regionale delle Marche recentemente si è espresso con un voto unanime, approvando una mozione che impegna la Giunta regionale a promuovere iniziative per ottenere i finanziamenti necessari al completamento di questa grande opera ferroviaria».