Centro Pagina - cronaca e attualità

Jesi

L’Interporto diventa fulcro della logistica sanitaria regionale

Asur Marche e struttura intermodale della Coppetella hanno firmato il preliminare di compravendita della palazzina uffici e dell'area da 25.000 metri quadrati per la nuova sede del 118 e il magazzino del farmaco

Interporto Marche
Interporto Marche

JESI – L’Interporto Marche diventa il centro della logistica sanitaria regionale. Diventerà infatti sede del 118 regionale, della centrale unica di chiamata e fungerà da magazzino del farmaco. I medicinali destinati alle strutture pubbliche, insomma, arriveranno nella struttura intermodale della Coppetella per poi essere smistati nelle Marche.

«Presto il 118 delle Marche avrà una nuova sede oltre alla centrale unica di chiamata e al magazzino regionale del farmaco – è l’annuncio del presidente della Regione, Luca Ceriscioli -. Asur Marche e Interporto hanno firmato il preliminare di compravendita della palazzina uffici e dell’area da 25.000 metri quadrati. Si tratta del secondo step per il rilancio dell’infrastruttura. Un altro passo avanti verso la creazione di un polo logistico per la sanità di tutta la regione, in un’ottica di struttura strategica per un risparmio di 30 milioni di euro che potranno essere reinvestiti nella sanità per garantire servizi ancora migliori a tutti i nostri cittadini».

«L’Iter di realizzazione del progetto, molto importante per la nostra città, prosegue speditamente – sottolinea anche il sindaco Massimo Bacci -. Mi auguro che al più presto venga completato». Novità importanti anche per la vicina area Zipa. Un’importante azienda di logistica vorrebbe realizzarvi il proprio centro direzionale, con ripercussioni importanti dal punto di vista occupazionale. Nei prossimi giorni se ne saprà di più.